MotoGP: Pol Espargaro riporta la Honda in pole a Silverstone

Il pilota della Honda fa festa dopo il giallo di un tempo cancellato a Martin con grande ritardo. Lo spagnolo beffa per appena 22 millesimi la Ducati di Bagnaia, con Quartararo a completare la prima fila. Jorge apre comunque la seconda fila davanti a Marquez e all'Aprilia di Espargaro. Rossi è in terza fila, scatterà ottavo.

MotoGP: Pol Espargaro riporta la Honda in pole a Silverstone

Le qualifiche del Gran Premio di Gran Bretagna di MotoGP si sono concluse con un giallo: davanti a tutti c'era la Ducati Pramac di Jorge Martin con un tempo che sembrava davvero irreale, oltre otto decimi più veloce del resto del gurppo, che però è rimasto valido ancora per diversi minuti dopo la bandiera a scacchi.

Almeno fino a quando non è arrivato un replay che ha chiarito tutto: alla curva 8, lo spagnolo ha tagliato troppo all'interno e quindi si è visto cancellare il crono, arretrando in quarta posizione. E questo ha condotto ad un risultato che potremmo definire quasi storico, perché Pol Espargaro ha riportato in pole position la Honda, ponendo fine ad un'astinenza che per Casa giapponese durava dalla gara di Aragon dell'anno scorso, quando era stato Takaaki Nakagami a scattare al palo.

Il pilota di Granollers ha trovato subito un buon feeling con la RC213V sul tracciato di Silverstone e in qualifica ha sfoderato davvero un gran giro, riuscendo a firmare la sua terza pole in carriera nella top class in 1'58"889. Un crono con cui ha beffato per appena 22 millesimi la Ducati di un Pecco Bagnaia che ha confermato di aver lavorato molto bene nella giornata di ieri e che domani quindi avrà di nuovo una buona occasione per inseguire la sua prima vittoria.

Il grande favorito per la pole, Fabio Quartararo, si è invece dovuto accontentare del terzo tempo. Nel primo tentativo, il leader del Mondiale aveva messo la sua Yamaha davanti a tutti. Nel secondo run però "El Diablo" non è riuscito a migliorarsi e quindi alla fine completerà la prima fila, anche se l'appuntamento con la pole è mancato per appena 36 millesimi.

Al netto del giro cancellato, Martin si è comunque infilato in quarta posizione, perché il suo secondo miglior giro era comunque un 1'59"074. Il madrileno aprirà quindi una seconda fila tutta spagnola nella quale si sono inserite la Honda di Marc Marquez, ancora alle prese con un problema ad un occhio generato nella caduta della FP1 di ieri, quando gli è entrata un po' di sabbia, e l'Aprilia di Aleix Espargaro, ancora una volto veloce su una pista selettiva come Silverstone.

La delusione di queste qualifiche è stata probabilmente Jack Miller: dopo il miglior tempo di stamani nella FP3, l'australiano della Ducati era considerato uno dei papili per la pole, ma non è riuscito neppure a ripetere lo stesso tempo in Q2 e quindi scatterà settimo. Dietro di lui invece troviamo un Valentino Rossi che si è confermato saldamente all'interno della top 10 in questo weekend: il "Dottore" ha praticamente ripetuto il tempo della mattinata ed ha piazzato la sua Yamaha Petronas davanti alla Ducati Pramac di Johann Zarco, nono dopo essere passato dal Q1.

Hanno faticato le due Suzuki, con Alex Rins (promosso dal Q1) ed il campione del mondo in carica Joan Mir che hanno chiuso rispettivamente in decima ed 11esima posizione, incassando però dei gap di oltre sette decimi. Il quadro della Q2 si completa poi con il vincitore del Gran Premio d'Austria, Brad Binder, unico capace di portare una KTM almeno nelle prime quattro file in questo fine settimana.

E' un vero peccato che Enea Bastianini non sia riuscito a centrare il passaggio alla Q2, perché a meno di due minuti dal termine della Q1 il pilota dell'Avintia Esponsorama era al comando, ma poi ha vanificato tutto con un caduta alla curva 12, quando stava facendo segnare ancora degli ottimi intermedi.

Una vera disdetta per il ducatista, che alla fine si è ritrovato ad essere beffato per appena 44 millesimi. A dividere la quinta fila con lui ci sarà poi il compagno di squadra Luca Marini, con la Desmosedici GP griffata però Sky VR46. A completarla poi c'è la Honda LCR di Nakagami, che ha visto vanificare dalla bandiera gialla l'ottimo giro che stava facendo proprio quando è caduto Bastianini.

Danilo Petrucci dovrà accontentarsi di aprire la sesta fila con la sua KTM Tech3, ma almeno ha vinto la sfida interna alla compagine francese con Iker Lecuona, che invece prenderà il via dalla 18esima posizione, alle spalle anche dell'altra Honda LCR affidata ad Alex Marquez.

Colpiscono sicuramente i due nomi che vediamo in ultima fila oltre a quello del rookie Jake Dixon, al debutto in MotoGP come sostituto dell'infortunato Franco Morbidelli sulla Yamaha Petronas. Davanti a lui, infatti, ci sono Cal Crutchlow e Miguel Oliveira. Con il passaggio nel team ufficiale al posto dell'epurato Maverick Vinales, ci si aspettava sicuramente di più dal collaudatore della Yamaha. Il portoghese della KTM invece è alle prese con una mano infortunata in Austria e lo sta pagando a caro prezzo su una pista impegnativa dal punto di vista fisico come Silverstone.

Bisogna ricordare poi che manca all'appello Lorenzo Savadori: il pilota dell'Aprilia ha dovuto fare i conti con il gonfiore alla caviglia destra, quella operata dopo la frattura del malleolo rimediata nel GP di Stiria, e quindi è stato costretto ad alzare bandiera bianca per il resto del weekend.

Classifica Q2

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Spain Pol Espargaró Villà
Honda 7 1'58.889 178.684
2 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 7 1'58.911 0.022 0.022 178.651
3 France Fabio Quartararo
Yamaha 6 1'58.925 0.036 0.014 178.630
4 Spain Jorge Martin
Ducati 7 1'59.074 0.185 0.149 178.406
5 Spain Marc Márquez Alentà
Honda 7 1'59.086 0.197 0.012 178.388
6 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 7 1'59.273 0.384 0.187 178.109
7 Australia Jack Peter Miller
Ducati 6 1'59.368 0.479 0.095 177.967
8 Italy Valentino Rossi
Yamaha 7 1'59.531 0.642 0.163 177.724
9 France Johann Zarco
Ducati 6 1'59.579 0.690 0.048 177.653
10 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 7 1'59.639 0.750 0.060 177.564
11 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 7 1'59.763 0.874 0.124 177.380
12 South Africa Brad Binder
KTM 7 1'59.977 1.088 0.214 177.063

Classifica Q1

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 France Johann Zarco
Ducati 7 1'59.288 178.086
2 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 7 1'59.509 0.221 0.221 177.757
3 Italy Enea Bastianini
Ducati 5 1'59.553 0.265 0.044 177.691
4 Italy Luca Marini
Ducati 7 1'59.764 0.476 0.211 177.378
5 Japan Takaaki Nakagami
Honda 7 1'59.881 0.593 0.117 177.205
6 Italy Danilo Carlo Petrucci
KTM 7 1'59.997 0.709 0.116 177.034
7 Spain Alex Marquez
Honda 7 2'00.117 0.829 0.120 176.857
8 Spain Iker Lecuona
KTM 7 2'00.131 0.843 0.014 176.836
9 United Kingdom Cal Crutchlow
Yamaha 7 2'00.217 0.929 0.086 176.710
10 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 7 2'00.391 1.103 0.174 176.455
11 United Kingdom Jake Dixon
Yamaha 7 2'00.869 1.581 0.478 175.757
condividi
commenti
LIVE MotoGP, Gran Premio di Gran Bretagna: Libere 4 e Qualifiche
Articolo precedente

LIVE MotoGP, Gran Premio di Gran Bretagna: Libere 4 e Qualifiche

Articolo successivo

Quartararo: “Non firmo per il terzo posto, io voglio vincere!”

Quartararo: “Non firmo per il terzo posto, io voglio vincere!”
Carica i commenti