Quartararo: “Non firmo per il terzo posto, io voglio vincere!”

Fabio Quartararo chiude la qualifica del Gran Premio di Gran Bretagna in terza posizione. Il pilota Yamaha non è soddisfatto della sua qualifica, ma punta al bottino pieno in gara, in cui non si accontenterà.

Quartararo: “Non firmo per il terzo posto, io voglio vincere!”

È un Fabio Quartararo deluso quello che si presenta ai microfoni della stampa al termine delle qualifiche del Gran Premio di Gran Bretagna. Dominatore dell’intero weekend, il leader della classifica deve poi accontentarsi di un terzo posto al termine della Q2 del sabato di Silverstone. La fortuna è dalla sua parte, perché quella che ora è una terza posizione, allo sventolare della bandiera a scacchi era una seconda fila.

Grazie al tempo tolto a Jorge Martin, balzato al comando nel finale, Quartararo guadagna la prima fila e si candida come uno dei grandi contendenti alla vittoria, scattando proprio alle spalle del suo diretto rivale in classifica, Francesco Bagnaia. Il pilota Yamaha, che in un primo momento della qualifica sembrava aver firmato un crono irraggiungibile, alla fine paga 36 millesimi dalla vetta.

Il distacco non è importante, eppure El Diablo non è soddisfatto del suo sabato di qualifica, da cui si aspettava decisamente di più. Non condizionato dai problemi fisici causati dalla caduta di ieri, ha lamentato uno scarso miglioramento rispetto agli avversari, soprattutto con la gomma soft che non gli dà fiducia. Tuttavia, è molto contento del passo in vista della gara.

Quartararo rassicura sulle sue condizioni di salute e spiega cosa non lo ha reso contento della qualifica: “Sto bene, mi fa un po’ male la gamba se cammino, ma in moto sono a posto. Non sono soddisfatto della qualifica, perché non mi sento bene con la soft questo weekend. Normalmente c’è sempre qualcosa che mi piace, invece oggi non mi sono divertito. Non so perché, facciamo fatica a portare in temperatura quella mescola, ma la cosa più importante è che nelle FP4 abbiamo mostrato un passo molto forte”.

“Per me oggi è stata peggio di ieri – commenta il pilota Yamaha – Non è questione di temperatura, perché alla fine tutti hanno migliorato tanto, ma se guardiamo quello che abbiamo fatto noi, dalla FP2 non abbiamo migliorato quasi niente. Gli altri invece hanno fatto un passo avanti molto importante sul giro secco, ma noi siamo rimasti là. Per questo non sono contento, ma sono molto contento del passo gara”.

“Non sento di avere così tanto la situazione sotto controllo come quando dominavo nel CEV, ma alla fine sono contento di come mi sento sulla moto e penso che anche oggi nelle FP4 andavo veramente bene. Questa cosa è buona per domani, perché qui la gomma cala e a noi non troppo, vediamo che gli altri fanno un po’ più fatica. Non firmo per un terzo posto, io voglio vincere. Abbiamo il passo per lottare per la vittoria! Poi non si sa, ma al momento non voglio di certo firmare per un terzo posto”.

condividi
commenti
MotoGP: Pol Espargaro riporta la Honda in pole a Silverstone

Articolo precedente

MotoGP: Pol Espargaro riporta la Honda in pole a Silverstone

Articolo successivo

Bagnaia: "La serenità nel box Ducati mi aiuta molto"

Bagnaia: "La serenità nel box Ducati mi aiuta molto"
Carica i commenti