Sospriro di sollievo per Pedrosa: non deve operarsi

Sospriro di sollievo per Pedrosa: non deve operarsi

Secondo il dottor Mir basteranno quattro settimane di riposo per far guarire il nervo infiammato

Buone notizie per Dani Pedrosa. Lo spagnolo temeva di doversi operare nuovamente alla spalla per risolvere un problema ad un tendine infiammato, ma il nuovo controllo effettuato ieri dal dottor Mir ha escluso la necessità di un nuovo intervento. Il pilota della Honda dovrà semplicemente sottoporsi ad un periodo di quattro settimane di riposo assoluto, seguito da un periodo di riabilitazione. Dani era stato costretto a farsi operare a causa di una frattura alla clavicola rimediata in una brutta caduta nel corso delle prove libere del Gp del Giappone, ma poi non è stata la clavicola a tormentarlo nelle gare conclusive della stagione, ma proprio questo tendine infiammato. Le conclusioni del dottor Mir però possono fargli tirare un sospiro di sollievo: "A causa del trauma causato dalla caduta in Giappone, dove Dani si è rotto la clavicola sinistra ed ha avuto bisogno di un intervento chirurgico per fissare l'osso con una placca di titanio, il nervo situato sopra la clavicola, tra il collo e la spalla, ha ricevuto una grave contusione e una pesante infiammazione di questa zona, che gli provoca stanchezza e mancanza di forza in tutto il braccio. Avrà bisogno di un periodo di quattro settimane di riposo completo e di trattamento con antinfiammatori. In seguito dovrà fare anche della fisioterapia".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie