Stoner: quello di Valencia sarà solo un arrivederci?

Stoner: quello di Valencia sarà solo un arrivederci?

Casey inizia a dare segnali di apertura ad un ritorno, a patto che ci siano dei cambiamenti nella MotoGp

La settimana prossima Casey Stoner dirà addio alla MotoGp. Le dichiarazioni rilasciare subito dopo aver conquistato la sua sesta vittoria nella gara di casa, a Phillip Island, hanno portato però l'ambiente a pensare che quello di Valencia sarà solo un arrivederci per l'australiano. "Magari in futuro ci ripenserò" aveva detto Casey nelle interviste a caldo. Dopo aver confermato la sua convinzione nell'abbandonare la carovana del Motomondiale in cerca di più tempo da passare con la famiglia, ha dato questo pur piccolo segnale di apertura. Del resto, anche in precedenza aveva detto di non escludere a priori la possibilità di partecipare a qualche gara in futuro, magari solo come wild card. I più romantici sognano di vederlo tornare nel 2014, magari in sella ad una Ducati per provare a ripetere l'impresa storica realizzata nel 2007. Ad oggi però appare più probabile che se ci dovesse ripensare seriamente, allora potrebbe essere la Honda a trarne vantaggio. Shuei Nakamoto, vicepresidente della HRC, ha provato in tutti i modi a convincerlo a continuare, ma gli ha anche proposto di dare una mano nello sviluppo dell'erede della RC213V che verrà realizzata in base ai regolamenti 2014. Un'opzione interessante per Casey, che si è sempre lamentando degli aspetti di contorno della MotoGp, mantenendo intatta però la sua voglia di guidare al limite. Inoltre non è da escludere che magari possa offrigli l'opportunità di gareggiare come wild card nella sua Phillip Island, andando a caccia della settima vittoria consecutiva. Anche perchè una delle sue caratteristiche principale è sempre stata quella di trovare rapidamente il feeling con la moto e con la pista, senza il bisogno di fare giri su giri. Per ora sono solo ipotesi e magari il due volte campione del mondo si sta divertendo solo a prenderci un po' in giro. Però c'è anche un'altra sua frase che deve far riflettere: "Dovrebbero cambiare molte cose in MotoGp per convincermi a tornare. Non bisogna mai dire mai, anche se in questo momento non ci penso". E se questi cambiamenti dovessero arrivare?

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie