Miller: "Riabilitazione ok, ma non sarò al 100%"

Il recupero dall'operazione di sindrome compartimentale sta procedendo al meglio per il pilota della Ducati, che però a Portimao non sarà ancora al 100%. Il suo compagno Pecco Bagnaia invece spera di poter proseguire il trend positivo di inizio campionato.

Miller: "Riabilitazione ok, ma non sarò al 100%"

Dopo le prime due gare extra-europee disputate in Qatar, il Ducati Lenovo Team arriva in Portogallo per affrontare il terzo round del Campionato Mondiale MotoGP 2021, in programma questo weekend sull’Autódromo Internacional do Algarve. Introdotto in calendario per la prima volta lo scorso anno, il tracciato situato nel sud del paese, nei pressi di Portimao, è famoso grazie al suo particolare layout ricco di saliscendi, che gli hanno valso il soprannome di “montagna russa”.

Quarto in classifica generale, Francesco Bagnaia arriva in Portogallo determinato a disputare un’altra buona gara. Il pilota piemontese, che lo scorso anno era stato costretto al ritiro dopo pochi giri a causa di un contatto alla prima curva, è fiducioso di poter continuare il suo trend positivo grazie alle ottime sensazioni avute con la sua Desmosedici GP negli ultimi due appuntamenti.

"Questa pausa di quasi due settimane è servita molto e ora sono pronto per il primo GP in Europa. Portimao è un tracciato davvero unico: lo scorso anno ho faticato molto qui, ma per me si trattava di un momento complicato della stagione. Quest’anno affronterò il Gran Premio del Portogallo con una carica diversa: nelle ultime due gare in Qatar il mio feeling con la Desmosedici GP è stato davvero ottimo e questo mi rende fiducioso. Sono sicuro di avere tutti i mezzi per poter lottare per un altro buon risultato domenica", ha detto Pecco.

Leggi anche:

Jack Miller, operato con successo di recente per sindrome compartimentale all’avambraccio destro, punta a rientrare a Portimao per lottare per un buon risultato. Il pilota australiano, che lo scorso anno era salito sul secondo gradino del podio assicurando a Ducati il secondo titolo costruttori in MotoGP, ha lavorato intensamente in questi giorni per riuscire a recuperare in tempo per il GP del Portogallo.

"Dopo l’operazione all’avambraccio destro ho iniziato subito il programma di riabilitazione e tutto sta procedendo come previsto. La pista di Portimao mi piace molto e ho dei ricordi molto belli della gara dell’anno scorso, dove sono riuscito ad arrivare secondo dopo una emozionante battaglia con Morbidelli. Purtroppo quest’anno non sarò al 100% della mia forma fisica ma, come sempre, cercherò di dare il massimo per portare a casa il miglior risultato possibile", ha concluso Jack, che giovedì pomeriggio si sottoporrà alla visita di controllo per ottenere il via libera dei medici alla partecipazione al Gran Premio.

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Photo by: Ducati Corse

condividi
commenti
Marquez torna per risollevare Honda dal peggior avvio di stagione

Articolo precedente

Marquez torna per risollevare Honda dal peggior avvio di stagione

Articolo successivo

Mir: "Devo guidare in modo innaturale per fare un tempo"

Mir: "Devo guidare in modo innaturale per fare un tempo"
Carica i commenti