MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
3 giorni
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
10 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
23 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
30 giorni
G
GP di Stiria
21 ago
-
23 ago
Prossimo evento tra
38 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
58 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
66 giorni
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
73 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Canceled
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
87 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
94 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
101 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Canceled
G
GP d'Europa
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
115 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
122 giorni
20 nov
-
22 nov
Canceled

Marquez: "Il Mugello evidenzia i punti deboli della Honda. Domani spero di entrare subito in Q2"

condividi
commenti
Marquez: "Il Mugello evidenzia i punti deboli della Honda. Domani spero di entrare subito in Q2"
Di:
31 mag 2019, 18:04

Il campione del mondo ha chiuso con il 6° tempo le FP2 senza montare le gomme nuove ma ha voluto fare pretattica in vista della Qualifica di domani.

Dopo aver concluso in cima alla classifica dei tempi le FP1, Marc Marquez non si è ripetuto al pomeriggio e, un po’ a sorpresa, ha concluso il secondo turno di prove con il sesto tempo, in 1’47’’062, ed un ritardo dal riferimento firmato Bagnaia di 330 millesimi.

Letta così potrebbe sembrare una notizia sconcertante, ma analizzando quanto accaduto nel pomeriggio del Mugello si deve rilevare come il campione del mondo non abbia tentato il time attack montando gomma nuova.

Lo stesso Marquez, primo pilota a non scendere sotto la barriera del minuto e quarantasette, ha affermato come non sia andato alla ricerca del tempo da qualifica ma abbia improntato il lavoro principalmente per la domenica.

 

“Sono felice, è stato un giorno positivo. Abbiamo lavorato per la gara e stamattina abbiamo sofferto un po’ con la gomma anteriore. Non ho messo nuova gomma ed è stato impossibile migliorare il tempo”.

Marquez ha poi voluto sottolineare il passo avanti compiuto dalla Honda per quel che riguarda la potenza del motore, ma questo aspetto, secondo lo spagnolo, ha reso più complesso trovare un assetto ideale. 

Leggi anche:

“Questo circuito mette in evidenza i punti deboli della nostra moto. Con il nuovo motore abbiamo più potenza ma questo ci fa perdere più tempo per trovare il set-up corretto ".

Lo spagnolo, così come Petrucci, è arrivato al Mugello non in splendide condizioni. Marquez, infatti, ha disputato il venerdì di prove con l’influenza.

“Ho guidato in un modo strano. Non mi sentivo concentrato al 100% perché non stavo bene e questo ha reso difficile capire tutti gli aspetti della moto, ma in ogni caso abbiamo svolto un lavoro in ottica gara”.

Marc ha poi voluto confondere gli avversari quando ha dichiarato di sperare di entrare direttamente nella Q2. Il sesto tempo ottenuto con gomme usate è la dimostrazione della superiorità del pilota spagnolo, ma Marc predica prudenza e fissa come obiettivo la conquista almeno della seconda fila.

"Abbiamo fatto il miglior giro all'inizio e spero di poter entrare in Q2 direttamente. Domani dovremo mettere una gomma nuova altrimenti non sarà facile raggiungere questo obiettivo. Non sono a mio agio come a Jerez o Le Mans. Questa pista è molto diversa da quelle, devi mantenere la velocità su tutto il tracciato. Sarà difficile raggiungere le prime due file della griglia”.

Marquez è stato il miglior pilota Honda di giornata. Crutchlow, infatti, è stato l’altro pilota della casa giapponese ad entrare nella top ten, mentre Jorge Lorenzo ha profondamente deluso chiudendo con un anonimo ventesimo tempo con un ritardo di 1’’3 dalla vetta. Marc ha lanciato una frecciatina al maiorchino a fine giornata.

“L'anno scorso ho detto che era importante avere un compagno di squadra forte, cosa che mi mancava nel 2015 quando Dani Pedrosa si è fatto male. Ma ora, con più esperienza, è più semplice identificare i problemi della moto e quindi non è più così necessario”.

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scorrimento
Lista

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
1/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
3/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
4/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
5/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
6/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
8/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
9/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
10/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
11/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Lorenzo: "Sei mesi fa ho vinto tre gare su quattro e non ho dimenticato come si guida"

Articolo precedente

Lorenzo: "Sei mesi fa ho vinto tre gare su quattro e non ho dimenticato come si guida"

Articolo successivo

Aleix Espargaro: "In uscita di curva ho la sensazione di volare via"

Aleix Espargaro: "In uscita di curva ho la sensazione di volare via"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Italia
Sotto-evento FP2
Location Mugello
Piloti Marc Márquez Alentà Acquista adesso
Team Repsol Honda Team
Autore Marco Di Marco