La nuova "normalità" che troverà Marc Marquez al suo rientro

Dopo l'infortunio di Marc Marquez nella prima gara del 2020, che lo ha tenuto fuori per il resto della stagione, la classe MotoGP ha subito una vera e propria mutazione.

La nuova "normalità" che troverà Marc Marquez al suo rientro

Dal debutto in MotoGP di Marc Márquez nel 2013 fino al 2019, il pilota Honda ha vinto sei dei sette titoli in palio e ha vinto 56 dei 127 Gran Premi in cui ha gareggiato (44%).

In questo periodo solo Jorge Lorenzo è stato in grado di togliergli il campionato nel 2016 e solo 10 piloti hanno vinto le gare che non sono finite nella bacheca del #93. In quei sette anni, infatti, solo sei piloti hanno fatto il loro debutto in MotoGP.

Tutti i piloti che hanno vinto oltre a Marquez dal 2013 al 2019

Piloto Numero di vittorie

Jorge Lorenzo 

24
Andrea Dovizioso 13
Valentino Rossi  10
Dani Pedrosa 9
Maverick Viñales 7
Cal Crutchlow 3
Alex Rins 2
Jack Miller 1
Andrea Iannone 1
Danilo Petrucci 1

Questa situazione è in contrasto con quella che abbiamo vissuto nel 2020 senza Marquez. Nella gara in cui si è infortunato, Fabio Quartararo ha ottenuto la sua prima vittoria nella classe regina, che è stata conseguita nel corso dell'anno anche da Brad Binder, Miguel Oliveira, Franco Morbidelli e Joan Mir. In totale, nove diversi piloti hanno vinto 14 Gran Premi, solo due in meno rispetto ai precedenti 127 Gran Premi in cui in pista c'era anche Marc.

Marquez si troverà su una griglia dove 10 dei suoi 21 avversari sanno già cosa significa vincere in MotoGP, contro i 7 che erano lì quando si è infortunato.

Los nueve ganadores de 2020

 

 

Per la seconda volta dal suo debutto in MotoGP, il catalano non difenderà il suo titolo. Questa volta il compito spetterà a Joan Mir e questo significa che ci sarà un terzo campione della classe regina in griglia al fianco di Valentino Rossi, che ha vinto l'ultima volta nel 2009, e lo stesso Marc.

L'uomo di Cervera (Lleida) scoprirà anche che il suo grande avversario delle ultime stagioni, Andrea Dovizioso - secondo classificato dal 2017 al 2019 - non sarà in griglia dopo essersi preso un anno sabbatico, quindi i suoi rivali saranno altri.

Se ci sono stati cambiamenti in generale, il box Honda non è molto indietro. Marquez ha realizzato un sogno nel 2020, condividendo la squadra con suo fratello Alex. Questa stagione però non sarà così e al suo fianco ci sarà Pol Espargaró, che è stato ingaggiato per rendergli le cose più difficili rispetto ai suoi ultimi tre compagni di squadra.

Il 2021 segnerà anche una rivoluzione sulla griglia di partenza della MotoGP. 13 dei 22 piloti cambiano squadra. Tutte le squadre ufficiali, tranne Suzuki, hanno spostato alcuni dei loro rider, e anche un personaggio illustre come Rossi si trasferirà nel team Petronas.

Anche la Honda deve affrontare un anno in cui deve cercare di ripulire la cattiva immagine che si è lasciata alle spalle nel 2020. Dopo la peggiore stagione degli ultimi quarant'anni, con il penultimo posto nel campionato costruttori, non saranno più solo Yamaha e Ducati ad essere loro dirette rivali. Suzuki ha dimostrato di essere all'altezza del compito e che può combattere con loro.

Come se non bastasse, anche la KTM si è unita alla festa e metterà in pista una moto nuova di zecca, cosa che gli altri quattro marchi non potranno fare perché quest'inverno hanno congelato lo sviluppo del motore.

Se "nuova normalità" è una parola a cui ci siamo abituati dopo l'arrivo del coronavirus, l'infortunio di Marquez ha anche cambiato il volto di una categoria che negli ultimi anni è stata dominata dal suo pugno di ferro. Riuscirà a riconquistare il suo trono?

Tutti i vincitori in MotoGP senza Marc Marquez

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT (3)
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT (3)
1/10

Foto di: MotoGP

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT (3)
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT (3)
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 (2)
Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 (2)
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing (1)
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing (1)
4/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team (1)
Andrea Dovizioso, Ducati Team (1)
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing (1)
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing (1)
6/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team (1)
Danilo Petrucci, Ducati Team (1)
7/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP (1)
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP (1)
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP (1)
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP (1)
9/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Los nueve ganadores de 2020: Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Danilo Petrucci, Ducati Team, Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Los nueve ganadores de 2020: Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Danilo Petrucci, Ducati Team, Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
10/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Test MotoGP: due giorni in più e lo shakedown in Qatar
Articolo precedente

Test MotoGP: due giorni in più e lo shakedown in Qatar

Articolo successivo

Gresini resta grave per il perdurare della polmonite

Gresini resta grave per il perdurare della polmonite
Carica i commenti