Smith: "Devo dimostrare di meritare la MotoGp"

Il britannico vuole iniziare alla grande la seconda parte di stagione per guadagnarsi la conferma nel Team Tech 3

Smith:

I tasselli del mercato piloti della MotoGp ormai sembrano essere andati praticamente tutti al loro posto. Con il Team Gresini che sembra destinato a promuovere Scott Redding dalla Honda "Open" a quella "Factory", probabilmente la moto più ambita rimane quella di Bradley Smith, ovvero la seconda Yamaha M1 del Team Tech 3.

Il pilota britannico ha dato degli importanti segnali di crescita in questa stagione, soprattutto per quanto riguarda le prestazioni in qualifica, ma poi in gara non è ancora riuscito a piazzare una zampata all'altezza del suo passo (il quinto posto di Austin è comunque il suo miglior risultato nella classe regina) e quindi si ritrova 19 punti indietro rispetto al compagno di squadra Pol Espargaro, nonostante quest'ultimo sia un rookie.

Per lui, dunque, con la tappa di Indianapolis inizia una fase fondamentale della stagione, nella quale dovrà convincere la squadra di Hervé Poncharal a confermarlo anche per il 2015, visto che il suo contratto biennale scadrà a fine campionato.

"Le nove gare che iniziano con quella di domenica saranno cruciali per il mio futuro come pilota di MotoGp. Non vedo l'ora di cominciare perché so quello che devo fare. Ora sta a me dimostrare di meritarmi ancora un posto nella squadra. Credo di essere stato veloce per tutta la stagione, ma ho bisogno di iniziare a raccogliere all'altezza di questo passo, proprio a partire da Indianapolis" ha detto Smith.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie