Lorenzo: "Non potevo fare di più senza cadere"

"I primi giri riuscivo a stare con Dovizioso e Pedrosa, poi la moto è peggiorata"

Lorenzo:
Per la prima volta da Indianapolis 2011 Jorge Lorenzo non è arrivato sul podio di una gara di MotoGp. É accaduto nel Gran premio di Francia 2013, quando il pilota ufficiale Yamaha ha chiuso solamente settimo, suo peggior risultato (esclusi i ritiri) da quando ha debuttato nella categoria nel 2008. Dopo la partenza però lo spagnolo si era incollato al leader Andrea Dovizioso, e pareva essere in lotta per la testa della gara: "A inizio gara la moto non era la stessa del warm up, ma non era così male, e quindi riuscivo a stare con Andrea e Dani,” ha spiegato Lorenzo. “Perdevo tanto in alcune parti della pista e recuperavo in altre." Poi un crollo netto ha fermato "Por fuera", che si è trovato tra le mani una M1 irriconoscibile: “Dopo tre o quattro giri la moto è peggiorata ed ho iniziato ad avere problemi ovunque; in frenata, perché non riuscivo a fidarmi del posteriore, e in accelerazione perché avevo talmente tanto pattinamento che ho iniziato a perdere mezzo secondo rispetto gli altri. Succede nelle corse, lo scorso anno ho vinto con 20" di vantaggio e con una gran moto e quest'anno era tutto l'opposto. Non potevo fare molto di più senza cadere.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie