Moto3, Phillip Island, Libere 2: Canet nella tripletta spagnola, risale Bezzecchi

condividi
commenti
Moto3, Phillip Island, Libere 2: Canet nella tripletta spagnola, risale Bezzecchi
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
26 ott 2018, 04:42

Il pilota della Estrella Galicia ha preceduto il leader Martin ed un ottimo Ramirez. "Bez" è quarto, ma continua ad avere disavventure perché "tampona" un gabbiano. Brutto volo per Di Giannantonio, che però è ok.

Brillano gli spagnoli nella seconda sessione di prove libere del GP d'Australia di classe Moto3, con Aron Canet che ha piazzato davanti a tutti la sua Honda della Estrella Galicia, riuscendo nel finale a scalzare dalla vetta il leader iridato Jorge Martin.

Canet ha girato in 1'37"285, precedendo di 111 millesimi il connazionale del Gresini Racing, che però ha mostrato di avere un ritmo davvero impressionante quando ha girato solitario, senza il bisogno del traino delle scie. A completare la tripletta tutta iberica c'è invece Marcos Ramirez, che due millesimi più indietro è anche il primo tra i piloti KTM.

Quarto tempo invece per il migliore degli italiani, che questa volta è stato Marco Bezzecchi. Il pilota della Prustel GP, arrivato a Phillip Island con un solo punto da recuperare su Martin dopo la vittoria in Giappone, ha risposto presente dopo la doppia caduta della FP1. Il suo però è stato un venerdì davvero particolare, perché in questo secondo turno si è ritrovato a "tamponare" un gabbiano.

In quinta posizione c'è l'altra KTM dell'argentino Gabriel Rodrigo, mentre rispetto a questa mattina ha fatto un passo avanti Lorenzo Dalla Porta, sesto con la Honda del Leopard Racing. Alle sue spalle troviamo invece la KTM di John McPhee, seguita da un terzetto di Honda capitanato da quella del giapponese Ayumu Sasaki, tallonato però dagli italiani Tony Arbolino ed Enea Bastianini.

Attenzione però anche all'ottima prestazione di Yari Montella, chiamato a sostituire l'infortunato Niccolò Antonelli sulla Honda della SIC58 Squadra Corse: alla prima presa di contatto con un tracciato tecnico come Phillip Island è infatti riuscito a firmare il 17esimo tempo, giusto davanti ad uno dei piloti più in forma del momento, Dennis Foggia dello Sky Racing Team VR46.

21esimo tempo poi per Andrea Migno, mentre stupisce vedere Fabio Di Giannantonio solamente in 23esima posizione. Il portacolori del Gresini Racing si è anche reso protagonista di un brutto volo nel finale: alla staccata della curva 4 si è alzato il posteriore della sua Honda, che è letteralmente decollata, andando a colpire anche Nakarin Atiratphuvapat, rimasto miracolosamente in piedi. "Diggia" si è rialzato subito, ma comunque è stato portato al Centro Medico perché aveva preso una brutta botta alle parti basse. Il controllo comunque non ha evidenziato complicazioni.

25esima posizione per l'altro sostituto Celestino Vietti Ramus, nuovamente sulla KTM dello Sky Racing Team VR46 lasciata libera dall'infortunato Nicolò Bulega. E' rimasto a guardare invece Stefano Nepa, punito per aver innescato la bandiera rossa che ha ritardato di circa due ore il programme delle prove mattutine. Il pilota del Team CIP ha accusato un guasto, ma non si è accorto che stava perdendo olio, quindi ha proseguito imbrattando tutta la pista.

Visto il grande lavoro a cui sono stati costretti i commissari per ripristinare la pista, la Direzione Gara ha deciso di sanzionarlo, impedendogli di prendere la via della pista in questa FP2. Va segnalato poi che, proprio come nella FP1, un canguro è andato ad attraversare la pista, fortunatamente senza arrivar a contatto con i piloti.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 44 Spain Aron Canet Honda 17 1'37.285     164.596  
2 88 Spain Jorge Martin Honda 16 1'37.396 0.111 0.111 164.409  
3 42 Spain Marcos Ramírez KTM 13 1'37.398 0.113 0.002 164.405  
4 12 Italy Marco Bezzecchi KTM 15 1'37.458 0.173 0.060 164.304  
5 19 Argentina Gabriel Rodrigo KTM 16 1'37.475 0.190 0.017 164.275  
6 48 Italy Lorenzo Dalla Porta Honda 17 1'37.588 0.303 0.113 164.085  
7 17 United Kingdom John McPhee KTM 14 1'37.792 0.507 0.204 163.743  
8 71 Japan Ayumu Sasaki Honda 14 1'37.798 0.513 0.006 163.733  
9 14 Italy Tony Arbolino Honda 16 1'37.863 0.578 0.065 163.624  
10 33 Italy Enea Bastianini Honda 15 1'37.867 0.582 0.004 163.617  
11 75 Spain Albert Arenas Ovejero KTM 13 1'38.050 0.765 0.183 163.312  
12 40 South Africa Darryn Binder KTM 15 1'38.121 0.836 0.071 163.194  
13 65 Germany Philipp Ottl KTM 15 1'38.133 0.848 0.012 163.174  
14 84 Czech Republic Jakub Kornfeil KTM 16 1'38.199 0.914 0.066 163.064  
15 24 Japan Tatsuki Suzuki Honda 17 1'38.219 0.934 0.020 163.031  
16 77 Spain Vicente Perez KTM 13 1'38.236 0.951 0.017 163.003  
17 55 Yari Montella Honda 16 1'38.284 0.999 0.048 162.923  
18 10 Italy Dennis Foggia KTM 18 1'38.380 1.095 0.096 162.764  
19 22 Japan Kazuki Masaki KTM 16 1'38.435 1.150 0.055 162.673  
20 5 Spain Jaume Masia KTM 14 1'38.564 1.279 0.129 162.460  
21 16 Italy Andrea Migno KTM 15 1'38.618 1.333 0.054 162.371  
22 27 Japan Kaito Toba Honda 18 1'38.699 1.414 0.081 162.238  
23 21 Italy Fabio Di Giannantonio Honda 11 1'38.785 1.500 0.086 162.097  
24 72 Spain Alonso Lopez Honda 17 1'38.803 1.518 0.018 162.067  
25 31 Celestino Vietti KTM 18 1'39.122 1.837 0.319 161.546  
26 7 Malaysia Adam Norrodin Honda 12 1'39.231 1.946 0.109 161.368  
27 41 Thailand Nakarin Atiratphuvapat Honda 17 1'39.296 2.011 0.065 161.263  
  81 Italy Stefano Nepa KTM            
Articolo successivo
Moto3, Phillip Island, Libere 1: Martin svetta dopo oltre 2 ore di bandiera rossa

Articolo precedente

Moto3, Phillip Island, Libere 1: Martin svetta dopo oltre 2 ore di bandiera rossa

Articolo successivo

Moto3, Phillip Island, Libere 3: doppietta Gresini Racing con la pista bagnata

Moto3, Phillip Island, Libere 3: doppietta Gresini Racing con la pista bagnata
Carica i commenti