Motegi, Libere 1 e 2: Danny Kent in grande evidenza

Motegi, Libere 1 e 2: Danny Kent in grande evidenza

Il pilota della Husqvarna brilla in entrambi i turni. Bene Bastianini ed Antonelli, indietro i più attesi

Danny Kent è stato il mattatore della giornata di apertura del Gp del Giappone della classe Moto3. Il pilota della Husqvarna è stato infatti il più veloce in entrambe le sessioni di prove libere disputate oggi. Autore di un 1'57"611 in mattinata, al pomeriggio il britannico si è migliorato di circa tre decimi, scendendo fino a 1'57"317.

Una performance che gli ha permesso di mettersi dietro di appena 58 millesimi la Honda di Alex Rins. Rispetto al turno mattutino, dunque, la concorrenza si è avvicinata molto, visto che in precedenza il suo diretto inseguitore Isaac Vinales si era visto rifilare ben quattro decimi. Il turno pomeridiano si è quindi rivelato molto più veloce.

Nelle primissime posizioni poi si sono affacciati alcuni dei sicuri protagonisti della prossima stagione: terza e quarta ci sono le due Mahindra di Miguel Oliveira e Brad Binder, futuri piloti ufficiali KTM, davanti alla prima delle moto austriache che è quella di Enea Bastianini. Bene poi anche il suo compagno Niccolò Antonelli, settimo.

Un po' più in difficoltà invece i contendenti al titolo: nel secondo turno il leader Alex Marquez ha chiuso settimo, attardato di oltre mezzo secondo. Lo spagnolo della Honda comunque si è messo dietro i rivali Jack Miller e Romano Fenati, parsi un pochino in difficoltà ed accreditati solamente del 13esimo e del 14esimo tempo.

Su una pista che gli ha regalato il suo primo podio iridato è parso abbastanza in forma Alessandro Tonucci, 17esimo nel pomeriggio giusto davanti a Francesco Bagnaia. Tutti più indietro invece gli altri ragazzi della pattuglia azzurra.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Alex Rins , Danny Kent , Miguel Oliveira
Articolo di tipo Ultime notizie