Moto3: Binder si prende pole e record in Qatar

Il nuovo arrivato in casa Petronas ha sfoderato una prestazione mostruosa, ma è finito anche sotto investigazione per una carenata con Masia, quinto. La sorpresa è Guevara, secondo al debutto con la GasGas. McPhee chiude la prima fila. Male gli italiani: il primo è Riccardo Rossi, ma è solo nono.

Moto3: Binder si prende pole e record in Qatar

L'avventura di Darryn Binder con i colori del Petronas Sprinta Racing non sarebbe potuta iniziare meglio. Il pilota sudafriano ha sempre dato il meglio in gara, ma oggi è riuscito a sfoderare una prestazione strepitosa anche nelle qualifiche del Gran Premio del Qatar, centrando la sua seconda pole in carriera in Moto3 e firmando anche il nuovo record del tracciato di Losail.

Le prove libere di ieri sera non erano andate benissimo, ed oggi è stato infatti costretto a passare dalla Q1, ma questo non lo ha frenato: in Q2 infatti ha sfoderato due giri strepitosi, arrivando vicinissimo ad infrangere addirittura il muro del 2'04", con il 2'04"075 che gli è valso il nuovo primato proprio sotto alla bandiera a scacchi.

Occhio però, perché il più giovane dei fratelli Binder è finito sotto investigazione per un doppio contatto con Jaume Masia, che invece occupa la quinta casella dello schieramento con la KTM di Ajo, proprio nel giro che gli è valso la pole.

La grande sorpresa di queste qualifiche però è senza ombra di dubbio il rookie Izan Guevara, campione in carica del CEV, che al debutto ha piazzato la GasGas in prima fila, a soli 203 millesimi dalla pole position. Tra l'altro, anche lui era passato dalla Q1. A completare la festa Petronas poi ci ha pensato il veterano John McPhee, piazzando la seconda Honda del team malese in prima fila.

Detto del quinto tempo di Masia, a dividere la seconda fila con lo spagnolo ci saranno il suo connazionale Jeremy Alcoba, che curiosamente è rimasto al box del Gresini Racing nel finale senza fare un ultimo tentativo, ed un ritrovato Kaito Toba, apparso in grande forma con la KTM della CIP Green Power.

Solamente in terza fila Gabriel Rodrigo, che è tra quelli che hanno calcolato male i tempi, prendendo la bandiera a scacchi alla conclusione del giro di lancio dell'ultimo run. Accanto a lui ci saranno l'altra GasGas di Sergio Garcia ed il migliore degli italiani, che è stato Riccardo Rossi, bravissimo a piazzarsi nono dopo essere passato dalla Q1 con la KTM della BOE Owlrace.

Nella sua scia c'è Niccolò Antonelli con la KTM della Avintia Esponsorama, mentre purtroppo tre delle delusioni più grandi sono rappresentate da piloti di casa nostra: Dennis Foggia non è andato oltre al 13esimo tempo con la Honda del Leopard Racing, ma hanno fatto anche peggio Andrea Migno e Romano Fenati, 17esimo e 18esimo, che hanno calcolato male i tempi a livello di strategia e non sono riusciti a fare un ultimo time attack. Il pilota dell'Husqvarna ha avuto la peggio, non riuscendo neppure a far segnare un tempo in Q2.

Il primo degli esclusi al termine della Q1 è stato il turco Deniz Oncu e il pilota della KTM Tech 3 è uno dei pochi ad essere riuscito a non fare un disastro strategico nell'ultimo tentativo. Di tutti gli eliminati, solamente lui e Yuki Kunii, che sarà accanto a lui sulla 20esima casella dello schieramento, sono riusciti infatti a completare un ultimo giro senza prendere la bandiera a scacchi.

Tutti gli altri hanno aspettato troppo all'interno dei loro box, ma poi hanno fatto di peggio, temporeggiando nel giro di lancio per cercare il giusto traino, e quindi non hanno fatto in tempo a completarlo prima della scadere dei 15 minuti a disposizione.

Il più penalizzato da questo punto di vista forse è stato Tatsuki Suzuki, visto che tutti lo hanno aspettato e gli hanno fatto perdere secondi preziosi. Il "giapporiccionese" della SIC58 Squadra Corse è ancora un po' debilitato dopo essere guarito dal COVID-19 in extremis per arrivare in Qatar, ma domani per lui si preannuncia una gara complicatissima, visto che è rimasto senza tempi e scatterà ultimo.

Tra gli eliminati purtroppo c'è anche Stefano Nepa, che prenderà il via 25esimo con la KTM della BOE Owlrace. Ci si aspettava qualcosina in più poi anche da Filip Salac e Xavier Artigas, che lo precedono in ottava fila.

Classifica Q2

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 South Africa Darryn Binder
Honda 5 2'04.075 156.099
2 Izan Guevara
GASGAS 5 2'04.278 0.203 0.203 155.844
3 United Kingdom John McPhee
Honda 5 2'04.358 0.283 0.080 155.743
4 Spain Jeremy Alcoba
Honda 4 2'04.437 0.362 0.079 155.645
5 Spain Jaume Masia
KTM 5 2'04.498 0.423 0.061 155.568
6 Japan Kaito Toba
KTM 5 2'04.673 0.598 0.175 155.350
7 Argentina Gabriel Rodrigo
Honda 4 2'04.780 0.705 0.107 155.217
8 Spain Sergio Garcia Dols
GASGAS 5 2'04.870 0.795 0.090 155.105
9 Italy Riccardo Rossi
KTM 5 2'04.889 0.814 0.019 155.081
10 Italy Niccolò Antonelli
KTM 5 2'04.959 0.884 0.070 154.994
11 Pedro Acosta
KTM 5 2'05.058 0.983 0.099 154.872
12 Switzerland Jason Dupasquier
KTM 5 2'05.065 0.990 0.007 154.863
13 Italy Dennis Foggia
Honda 5 2'05.115 1.040 0.050 154.801
14 Spain Carlos Tatay
KTM 5 2'05.729 1.654 0.614 154.045
15 Japan Ayumu Sasaki
KTM 5 2'05.761 1.686 0.032 154.006
16 Austria Maximilian Kofler
KTM 5 2'05.887 1.812 0.126 153.852
17 Italy Andrea Migno
Honda 2 2'13.160 9.085 7.273 145.449
Italy Romano Fenati
Husqvarna 0

Classifica Q1

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 South Africa Darryn Binder
Honda 2 2'04.834 155.150
2 Izan Guevara
GASGAS 5 2'05.454 0.620 0.620 154.383
3 Italy Romano Fenati
Husqvarna 5 2'05.594 0.760 0.140 154.211
4 Italy Riccardo Rossi
KTM 5 2'05.603 0.769 0.009 154.200
5 Turkey Deniz Öncü
KTM 6 2'05.804 0.970 0.201 153.953
6 Japan Yuki Kunii
Honda 6 2'05.901 1.067 0.097 153.835
7 Japan Ryusei Yamanaka
KTM 5 2'06.169 1.335 0.268 153.508
8 Mexico Adrian Fernandez
Husqvarna 5 2'06.356 1.522 0.187 153.281
9 Czech Republic Filip Salač
Honda 5 2'06.414 1.580 0.058 153.210
10 Xavier Artigas
Honda 5 2'06.487 1.653 0.073 153.122
11 Italy Stefano Nepa
KTM 5 2'06.735 1.901 0.248 152.822
12 Indonesia Andi Gilang
Honda 5 2'07.143 2.309 0.408 152.332
13 Lorenzo Fellon
Honda 4 2'07.787 2.953 0.644 151.564
14 Japan Tatsuki Suzuki
Honda 5
condividi
commenti
Moto3, Qatar, Libere 3: Garcia al top, ma la Q2 non cambia

Articolo precedente

Moto3, Qatar, Libere 3: Garcia al top, ma la Q2 non cambia

Articolo successivo

Moto3, Qatar: Masia piega in volata il rookie Acosta

Moto3, Qatar: Masia piega in volata il rookie Acosta
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Moto3
Evento Losail
Sotto-evento Q2
Location Losail International Circuit
Autore Matteo Nugnes