KTM e Ajo rinnovano per altri cinque anni in Moto2 e Moto3

I team di Aki Ajo continueranno a correre con KTM in Moto2 e Moto3 per altri cinque anni, rinnovando la collaborazione fino al 2026.

KTM e Ajo rinnovano per altri cinque anni in Moto2 e Moto3

Il team Ajo e Red Bull KTM hanno annunciato il rinnovo della collaborazione per altri cinque anni e dunque correranno insieme sia in Moto2 sia in Moto3 fino al 2026. Le due parti hanno iniziato a collaborare nella prima stagione della Moto3 nel 2012, vincendo al debutto con Sandro Cortese.

Ajo ha poi vinto il campionato Moto3 nuovamente nel 2016 con Brad Binder, dopo aver chiuso in seconda posizione nei due anni precedenti con Miguel Oliveira prima e Jack Miller poi. KTM ha poi unito le forze con Ajo Motorsport in Moto2 dal 2017, con Oliveira e Binder secondi in campionato nel 2018 e nel 2019 rispettivamente.  

Il team Ajo Motorsport è stato un grande vivaio di talenti, con piloti del calibro di Marc Marquez, Johann Zarco, Miller, Binder e Oliveira che sono passati dalle sue fila alla MotoGP. La collaborazione tra KTM e Ajo Motorsport ha creato una scalata completa per la MotoGP per i piloti KTM, con Binder e Oliveira che hanno completato con successo questo viaggio quando sono approdati alla classe regina nel 2019 e 2020, regalando quattro vittorie a KTM in MotoGP.  

Da quando è entrata nel mondiale, Ajo ha ottenuto 39 vittorie nel 2012 e 21 in Moto2. Attualmente è leader della classifica Moto3 con il sensazionale rookie Pedro Acosta. Lo spagnolo ha conquistato tre vittorie e in Moto2 vanta due successo con Remy Gardner, promosso già in MotoGP nel 2022 con Tech3.

Pit Beirer, capo di KTM, afferma: “Questo nuovo accordo è davvero soddisfacente. La squadra di Aki sta avendo una grande stagione finora, ma per dieci anni sono stati una parte super-importante della nostra struttura. Siamo molto appassionati nello sviluppare i nostri talenti e investiamo molto sugli sforzi per i Red Bull MotoGP Rookies, NTC e Moto3 per fare questo. Sentiamo che ci dà una forte connessione”.

“È il modo in cui vogliamo correre e siamo entusiasti di aver dimostrato che potrebbe funzionare nel paddock della MotoGP. Nel 2012 eravamo come un 'ospite' qui. Avevamo una moto, un'ambizione e solo uno spazio nel retro del trasportatore di Aki; non avevamo nemmeno il nostro camion! Sono felice e orgoglioso che Aki sia una parte speciale di uno sforzo più grande che significa che abbiamo avuto più di 70 moto in pista al Sachsenring. Ci ha aiutato ad arrivare in MotoGP e vogliamo solo diventare ancora più forti”.

Il coinvolgimento di KTM nelle gare motociclistiche su pista è cresciuto a tal punto che in questo fine settimana al Gran Premio di Germania, tra MotoGP, Moto3, Red Bull Rookies Cup e la Northern Talent Cup, ci sono ben 76 moto schierate. KTM è ancora rappresentata in Moto2 da Ajo, ma ha abbandonato il suo progetto di telaio alla fine del 2019, con il team che corre ora con telai Kalex.

condividi
commenti
Beirer: “Raul Fernandez vuole restare in Moto2 con KTM”
Articolo precedente

Beirer: “Raul Fernandez vuole restare in Moto2 con KTM”

Articolo successivo

Petronas non interferirà nel rapporto Raul Fernandez-KTM

Petronas non interferirà nel rapporto Raul Fernandez-KTM
Carica i commenti