Barreda: "Ho guidato 120 km con una mano sola"

Barreda: "Ho guidato 120 km con una mano sola"

Il leader della corsa è caduto ed ha danneggiato il manubrio della sua Honda, ma resta ottimista per domani

La prima parte della tappa marathon non è andata sicuramente come avrebbe sperato Joan Barreda Bort. Il pilota della Honda, attuale leader della classifica generale tra le moto, ha infatti visto ridursi di ben sei minuti il suo margine sugli inseguitori Marc Coma e Paulo Goncalves.

Dopo aver marcato molto bene il rivale della KTM nella prima parte del percorso, lo spagnolo è caduto dopo circa 200 km ed ha danneggiato il manubrio della sua CRF450 Rally. Un problema che lo ha obbligato a completare gli ultimi 120 km cronometrati con una mano sola.

"In una prova come questa bisogna sempre rimanere molto concentrati. Ma anche in questo caso, il road book conteneva un avvertimento di pericolo, ma senza indicarne il livello. L'ho visto da lontano e ho iniziato a frenare 100 metri prima. Purtroppo non è bastato perché sono scivolato sul fango ed ho colpito l'ostacolo. Sono decollato ed è successo al km 200, quindi ho guidato 120 km con una mano sola. La mia moto poi si è fermato un'altra volta e questo mi è costato quattro minuti" ha spiegato Joan.

Tutto questo comunque non gli ha fatto perdere la fiducia nelle sue chanche di continuare a puntare alla vittoria finale: "Abbiamo una grande squadra e possiamo risolvere il problema. Ora vado a fare una doccia, mangio un boccone e poi dovrò iniziare a riparare la mia moto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto Rally Raid
Piloti Joan Barreda
Articolo di tipo Ultime notizie