Ecco l'Audi di Rockenfeller integra nella scocca!

Nonostante l'orripilante crash a circa 300 km/h nella notte, la R18 TDI ha retto perfettamente

Per tutti è un vero miracolato. Mike Rockenfeller questa notte è uscito praticamente indenne da un incidente orripilante: la sua Audi R18 TDI è finita quasi frontalmente contro le barriere mentre procedeva a quasi 300 km/h per evitare una Ferrari Gt che si era spostata di traiettoria in un tratto velocisisma fra Mulsanne e Arnage. L'immagine che vi proponiamo di AFP testimonia più di tante parole qual è stato il lavoro effettuato dai tecnici tedeschi della Casa degli anelli in funzione della sicurezza: la R18 TDI si è disintegrata in tutte le sue parti che sono volate lontano per decine di metri, seminando il panico in tutta la zona, ma la cellula di sopravvivenza del telaio ha retto alla perfezione, assicurando a Mike una protezione che gli ha salvato la vita. Rockenfeller, fra l'altro, ha assorbito bene anche la sconvolgente decelerazione: è ancora ricoverato nell'ospedale di Le Mans solo per precauzione, ma non ha riportato lesioni importanti. E' giusto riconoscere il merito a chi ha progettato la R18 TDI, anche se l'ACO e la FIA dovranno rivedere i regolamenti del prossimo anno per evitare che questi "missili" possano tenere velocità di percorrenza in curva troppo elevate, per cui entrano in rettilineo che sono già troppo lanciati...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Mike Rockenfeller
Articolo di tipo Ultime notizie