Randy Bernard si dimette dalla guida della Indycar

Randy Bernard si dimette dalla guida della Indycar

Per ora Jeff Belskus diventa l'amministratore delegato ad interim

Un nuovo scossone ha smosso ieri i piani dirigenziali della Indycar. Randy Bernard ha infatti annunciato le sue dimissioni dal ruolo di capo supremo della serie, anche se rimarrà all'interno del consiglio d'amministrazione nei panni di consigliere. Per il momento la sua carica verrà ricoperta ad interim da Jeff Belskus, presidente della Indianapolis Motor Speedway Corporation. "Siamo molto grati a Randy per il grande lavoro che ha svolto per far crescere la Indycar Series negli ultimi tre anni" ha detto Belskus nel comunicato dell'annuncio. "Sia noi che Randy abbiamo guardato alle opportunità future e abbiamo concordato che questo era il momento giusto per iniziare ad intraprendere dei percorsi separati". "Ho apprezzato molto questa opportunità di lavorare con l'intera comunità della Indycar, i team, i piloti, i partner e i fans. Tutti. Negli ultimi tre anni ho vissuto momenti bellissimi, ma anche altri molto difficili, ma credo di aver contribuito alla crescita della Indycar e quindi sono orgoglioso degli obiettivi che abbiamo raggiunto" ha aggiunto Bernard. "Dentro di me è cresciuta tanto la passione per questo campionato, quindi sono felice di poter continuare a dare il mio supporto strategico, anche se solo come consigliere, per fare in modo che il campionato possa crescere ulteriormente" ha aggiunto Bernard. Al momento non si sa fino a quando durerà il "regno" di Belkus, che era già stato CEO ad interim tra il 2009 ed il 2010. Per ora non sono fissati annunci sulla sostituzione definitiva di Bernard.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie