Renault bloccata ad Hong Kong da una "misteriosa" avaria

condividi
commenti
Renault bloccata ad Hong Kong da una
Tradotto da: Chiara Rainis, Motorsport.com Switzerland
05 dic 2017, 17:09

Secondo quanto dichiarato da Sébastien Buemi, il team francese avrebbe individuato il problema che ha contribuito a rendere il loro round d’apertura della stagione 2017-2018 un incubo, ma non ancora le cause.

Sébastien Buemi, Renault e.Dams, Alain Prost, Senior Team Manager, Renault e.Dams
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Jerome D'Ambrosio, Dragon Racing leads Sébastien Buemi, Renault e.Dams & Neel Jani, Dragon Racing
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Sébastien Buemi, Renault e.Dams
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Nicolas Prost, Renault e.Dams, precede Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler
Lucas di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, in griglia

Vincitore nel 2016 di entrambi gli ePrix di inizio campionato, lo svizzero Sébastien Buemi ha vissuto una due giorni cinese davvero da dimenticare. In panne a metà di GFara 1, ma poi in grado di riprendere fino a raggiungere l’undicesima posizione. Decimo grazie alla squalifica di Daniel Abt nella seconda corsa. 

“È stato un fine settimana molto brutto”, ha affermato ad Autosport. “Sabato abbiamo accusato diversi problemi di affidabilità Sono rimasto fermo sul tracciato quando avrei potuto terminare quarto, mentre domenica sono andato a sbattere contro il muro in qualifica. La macchina è diventata difficile da guidare e, alla fine, mi è mancato il passo”. 

“Sappiamo cosa è successo, ma non ancora la motivazione. Dovremo quindi indagare, sperando di risolvere il tutto per l’appuntamento di Marrakech”, ha concluso il vice campione in carica.

Sfortuna (anche) per Di Grassi

Se Buemi almeno un punticino è riuscito a portarlo a casa, il vincitore del titolo 2016-2017 è rimasto totalmente a secco. Vittima di un incidente con il compagno di squadra Daniel Abt nell’ePrix di sabato che gli ha danneggiato la sospensione costringendolo ad un pit stop extra, in quello domenicale il brasiliano dell’Audi Sport si è trovato a far fronte ad un errore del sistema di gestione della batteria.

“Nel secondo stint mi sono dimostrato più veloce sia di Felix Rosenqvist, sia di Edoardo Mortara e Daniel Abt. La macchina è competitiva e abbiamo del potenziale. Dobbiamo quindi soltanto individuare come tirarlo fuori”, ha riferito il 33enne. 

 

“In Gara 1 ho perso un quarto o quinto posto, idem in gara 2. È frustrante perché la colpa è stata di piccoli dettagli fuori dal nostro controllo”, ha concluso Lucas Di Grassi.

Informazioni raccolte da Graham Keilloh

Prossimo articolo Formula E
Rosenqvist: “Non sono ancora al livello che vorrei...”

Previous article

Rosenqvist: “Non sono ancora al livello che vorrei...”

Next article

LGT: “Ci chiediamo quando la Formula E scavalcherà la F.1...”

LGT: “Ci chiediamo quando la Formula E scavalcherà la F.1...”

Su questo articolo

Serie Formula E
Evento ePrix di Hong Kong
Location Hong Kong Street Circuit
Piloti Lucas Di Grassi , Sébastien Buemi
Team DAMS
Tipo di articolo Ultime notizie