Rosenqvist: “Non sono ancora al livello che vorrei...”

condividi
commenti
Rosenqvist: “Non sono ancora al livello che vorrei...”
Di: Scott Mitchell
Tradotto da: Chiara Rainis, Motorsport.com Switzerland
06 dic 2017, 12:40

Il pilota della Mahindra Racing ha rivelato di non sentirsi al momento abbastanza competitivo dopo il testacoda commesso nel secondo ePrix di Hong Kong, che ha rischiato di fargli scappare di mano una vittoria pressoché sicura.

Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing, precede Edoardo Mortara, Venturi Formula E
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing
Felix Rosenqvist, Mahindra Racing

Partito dalla pole position nella gara di domenica della Formula E a Hong Kong, Felix Rosenqvist era piombato in un’undicesima posizione subito dopo lo start a causa della perdita del posteriore.

Capace di compiere un’avvincente rimonta, lo svedese si era poi trovato a tagliare il traguardo in piazza d’onore, salvo poi diventare il vincitore per la squalifica di Daniel Abt. 

 

“È stato un mio errore. Ad essere sincero l’intero week end è stato un po’ sconclusionato per quanto mi riguarda”, ha confessato il 26enne. 

“Mi è mancata la fiducia nei freni che avevo lo scorso anno, quindi ho dovuto lavorare parecchio su questo fronte. Sia in corsa, sia in qualifica, ho dimostrato di non essere al livello atteso. Nel complesso, però, sono contento. L’auto è decisamente buona”. 

Tra i due round finora disputati, Rosenqvist ha accumulato 29 punti e ora viaggia al terzo posto della generale, con sei lunghezze in meno rispetto al capolista Sam Bird. 

 

“Certo, ereditare un successo non è quello che volevo, ma abbiamo dimostrato di meritarcelo. Considerato quanto successo al via, la partenza al palo e il punto ottenuto per il giro veloce, è stata una gran giornata”, ha aggiunto Felix. 

“Ringrazio il team per il duro lavoro svolto durante la pausa. È evidente che sta cominciando a pagare”.

Informazioni raccolte da Anthony Rowlinson 

 

 

 

Prossimo articolo Formula E
F.E, Kobayashi potrebbe proseguire con Andretti

Previous article

F.E, Kobayashi potrebbe proseguire con Andretti

Next article

Renault bloccata ad Hong Kong da una "misteriosa" avaria

Renault bloccata ad Hong Kong da una "misteriosa" avaria