WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
WU in
02 Ore
:
58 Minuti
:
16 Secondi
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Gara in
04 Ore
:
38 Minuti
:
16 Secondi
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Gara in
05 Ore
:
58 Minuti
:
16 Secondi
IndyCar
20 set
-
22 set
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
4 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
60 giorni
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
10 giorni
Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Gara in
11 Ore
:
48 Minuti
:
16 Secondi
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso

Ferrari Challenge Europe: successi per Prette, Tabacchi, Hanna e Christensen

condividi
commenti
Ferrari Challenge Europe: successi per Prette, Tabacchi, Hanna e Christensen
Di:
18 feb 2019, 06:08

Sono Louis Prette, Emanuele Maria Tabacchi, Tani Hanna e Peter Christensen i vincitori delle gare disputate sul circuito di Sakhir, valide per il primo round del Ferrari Challenge Europe.

Trofeo Pirelli. La corsa, disputata sotto la luce artificiale, è stata molto combattuta e ricca di sorpassi, favoriti anche dai “grid handicap” applicati in funzione dei risultati ottenuti in Gara-1. Louis Prette (Formula Racing) si è imposto davanti a Niccolò Schirò (Rossocorsa) che nelle battute finali è riuscito a superare Thomas Neubauer (Charles Pozzi – Courage) dopo aver completato una rimonta formidabile iniziata dalla quattordicesima posizione di partenza. La gara si è decisa nelle battute finali, quando Prette si è portato al comando grazie ad un sorpasso spettacolare su Neubauer e quando Alessandro Bonacini (Kessel Racing), che occupava la seconda posizione a pochi secondi dalla bandiera a scacchi, è stato costretto a scendere dal podio dopo un passaggio troppo violento su un cordolo che ha danneggiato un braccetto della sospensione. Il pilota italiano, transitato sotto la bandiera a scacchi in quinta posizione, chiude comunque al quarto posto in virtù dei cinque secondi di penalità sul tempo complessivo di gara imposti a Sam Smeeth (Baron Motorsport) per un contatto con Manuela Gostner.

Pirelli AM. Emanuele Maria Tabacchi ha concesso il bis nella categoria Pirelli AM, dopo una rimonta iniziata dal fondo dello schieramento per l’adozione dei “grid handicap”. Il pilota di Rossocorsa è riuscito a portarsi in testa verso metà corsa, approfittando anche dei molti duelli che hanno mantenuto il gruppo compatto, controllando poi il ritmo fino alla bandiera a scacchi. Alle sue spalle Jack Brown (Ferrari GB – Graypaul Nottingham), che eguaglia il risultato conseguito in Gara-1, e lo svedese Martin Nelson (Scuderia Autoropa). Quarta posizione per Manuela Gostner (Ineco – MP Racing) che ha disputato una corsa da protagonista, chiusa nella scia dei piloti saliti sul podio. Quinto posto per Christian Overgaard (Forza Racing), terzo in Gara-1, davanti a John Dhillon (Ferrari GB – Graypaul Nottingham).

Coppa Shell. Nella gara disputata all’imbrunire, Tani Hanna (Formula Racing) si è imposto autorevolmente davanti a Christian Kinch (Gohm Motorsport) ed Ernst Kirchmayr (Baron Motorsport). Il libanese, già sul secondo gradino del podio in Gara-1, si è prodotto in una rimonta partita dalla settima posizione, conclusa nel corso dell’ottavo giro grazie ad un ritmo più veloce rispetto ai suoi rivali. La gara è stata caratterizzata dall’ingresso della Safety Car a causa di alcuni contatti a centro gruppo, ed ha offerto un finale avvincente con cinque piloti a giocarsi il podio. La bandiera a scacchi ha premiato la solidità di Kinch e la tenacia di Kirchmayr, bravo a difendersi dagli attacchi di Ken Abe (Formula Racing) e di Fons Scheltema (Kessel Racing). L’olandese, dopo l’incidente di ieri, è risalito dall’ultima posizione, grazie ad un ritmo sempre molto sostenuto. Ritiro per il vincitore di Gara-1, l’americano James Weiland (Rossocorsa).

Shell AM. Podio inedito nella categoria Shell AM, con due soli piloti classificati sotto la bandiera a scacchi. In una vera e propria gara ad eliminazione, ad imporsi è stato Peter Christensen (Formula Racing) davanti a Laurent De Meeus (Ferrari GB – HR Owen), rientrato in pista grazie all’intervento dei meccanici che gli hanno permesso di concludere la corsa dopo un contatto subito nei primi giri. Gli altri piloti non hanno visto la bandiera a scacchi in seguito a collisioni che li hanno coinvolti.

Classifiche e prossimi appuntamenti. Nel Trofeo Pirelli: Niccolò Schirò (37), Louis Prette (35), Sam Smeeth (27); nel Trofeo Pirelli AM: Emanuele Maria Tabacchi (44), Jack Brown (32), Christian Overgaard (21); nella Coppa Shell: Tani Hanna (38), Christian Kinch (28), James Weiland (23); Coppa Shell AM: Laurent De Meeus (32), Agata Smolka (23), Peter Christensen (21); Coppa Team: Rossocorsa (123), Formula Racing (110), Baron Motorsport (44).

Il prossimo appuntamento con il Ferrari Challenge Europa è previsto dal 29 al 31 marzo a Valencia, Spagna.

Articolo successivo
Kessel Racing: fra i nuovi impegni del 2019 c'è il debutto in ELMS con una Ferrari tutta al femminile

Articolo precedente

Kessel Racing: fra i nuovi impegni del 2019 c'è il debutto in ELMS con una Ferrari tutta al femminile

Articolo successivo

Ferrari Challenge Europe: a Valencia Grossmann, Brown, Kirchmayr e Jansen vincono Gara 2

Ferrari Challenge Europe: a Valencia Grossmann, Brown, Kirchmayr e Jansen vincono Gara 2
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Ferrari
Autore Redazione Motorsport.com