F3, Macao: pole provvisoria di Dan Ticktum. Terzo Mick Schumacher

condividi
commenti
F3, Macao: pole provvisoria di Dan Ticktum. Terzo Mick Schumacher
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
15 nov 2018, 09:11

Il pilota dell'academy Red Bull ha firmato il miglior tempo della prima sessione di Qualifiche nell'ex protettorato portoghese precedendo Callum Ilott e il campione 2018 della FIA F3 Europea.

La prima giornata di attività in pista ha confermato le incerte previsioni della vigilia del 65. Gran Premio di Macao. Dan Ticktum, vincitore dell’edizione 2017, ha conquistato la pole position provvisoria al termine di una sessione di qualifica interrotta con tre minuti di anticipo a causa di una bandiera innescata dal violento urto all’uscita dell’ultima curva di Sena Sakaguchi.

Ticktum, in pista con il team Motopark, ha preceduto di 0”132 Callum Ilott, tornato al volante di una Formula 3 dopo una stagione tra alti e bassi nella GP3 Series. Curiosamente è stato proprio Ilott a dare una mano al connazionale della Red Bull offrendo involontariamente la scia sul lungo rettilineo che porta alla frenata della Lisboa. Questione di un paio di decimi, ma risultati cruciali nella classifica di giornata.

A favore di Ilott, pilota della Ferrari Driver Academy in pista con il team Carlin, c’è però l’aver utilizzato solo due gomme nuove (le sinistre in appoggio) garantendosi un run in più nella seconda sessione di qualifica in programma domani. Una strategia che nella tradizione di Macao ha sempre pagato, ma che rischia di essere vanificata da un inusuale rischio pioggia, al momento data al 40%. 

Leggi anche:

Ticktum e Ilott sono sembrati i piloti ad aver approcciato meglio i 6118 metri del circuito Da Guia, ma sono ben dodici le monoposto racchiusa in meno di un secondo. Mick Schumacher si è confermato in terza posizione, a 0”429 da Ticktum, dopo aver ottenuto il miglior crono nella prima sessione di prove libere. Hanno impressionato anche Jeol Eriksson, a cui è mancata la zampata quando la pista è migliorata, e Juri Vips, rispettivamente in settima ed undicesima posizione. Vips, ultimo acquisto del vivaio Red Bull, è il primo della nutrita pattuglia di esordienti (ben dieci) che hanno assaggiato oggi una delle piste più difficili al mondo per la prima volta.

Ticktum, pupillo di Helmut Marko che lo avrebbe voluto sulla Toro Rosso già il prossimo anno, si è detto soddisfatto ma con una certa prudenza: “Il giro in sé è stato buono, ma c’è ancora un ampio margine di miglioramento. Ovviamente non è certo un inizio deludente, ma possiamo scendere molto dal tempo di 2 minuti ed 11 secondi ottenuto oggi”. Altre due bandiere rosse hanno frammentato la sessione, ed entrambe sono state causate dai due piloti del team HiTech curiosamente usciti alla stessa curva (la Police) con la stessa dinamica. 

 
Articolo successivo
Svelati i 10 team che correranno nel 2019 nella prima stagione del FIA F3 Championship

Articolo precedente

Svelati i 10 team che correranno nel 2019 nella prima stagione del FIA F3 Championship

Articolo successivo

Dan Ticktum emerge dal caos ed artiglia la pole per la Qualifying Race di Macao

Dan Ticktum emerge dal caos ed artiglia la pole per la Qualifying Race di Macao
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie F3
Evento GP di Macao
Autore Roberto Chinchero