Tsunoda: "Migliorato grazie a una condizione fisica più buona"

Yuki Tsunoda ha svelato come, nella parte finale della stagione, sia riuscito a migliorare la propria confidenza con la monoposto lavorando meglio sulla sua forma fisica. Il quarto posto di Yas Marina ne è un esempio lampante.

Tsunoda: "Migliorato grazie a una condizione fisica più buona"

Il 2021 di Yuki Tsunoda è stato un concentrato di emozioni, spesso altalenanti, che lo hanno portato a vivere stati di assoluta esaltazione a momenti di profondo scoramento, in una stagione, la sua prima in Formula 1, in cui ha fatto vedere le sue indubbie doti di pilota, ma anche lacune che dovranno essere necessariamente colmate e che, almeno in parte, sono già state limate.

Il finale di stagione del pilota dell'AlphaTauri è stato a dir poco eccellente. Il punto più alto della sua stagione è stato toccato al Gran Premio di Abu Dhabi, ultimo appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1, in cui grazie a una gara magistrale per passo gara e gestione gomme è riuscito a concludere al quarto posto.

Tsunoda sa bene di essere stato autore di un anno altalenante, ma è stato lucido nel comprendere cosa sia andato storto all'inizio, dopo un avvio fulminante quanto promettente, ed aggiustare alcune cose che lo hanno poi portato a fare un buon finale di stagione, culminato proprio con il bel risultato di Yas Marina.

"Credo sia stato un percorso molto lungo prima di migliorare la mia confidenza, specialmente da Imola in poi. Ho faticato davvero tanto e la stagione è stata molto lunga. ma ora mi sento molto bene e sono ben preparato per la prossima stagione, data la confidenza che ho acquisito in questa ultima parte di stagione".

Yuki Tsunoda, AlphaTauri

Yuki Tsunoda, AlphaTauri

Photo by: AlphaTauri

"Il 2022 sarà sicuramente un'altra stagione dura. inizierà presto il prossimo anno. Dunque non c'è molto tempo per riposare. Ma credo di dover ancora migliorare me stesso, specialmente dal punto di vista fisico. Dunque spingerò e cercherò di partire bene la prossima stagione".

"Certo, dipenderà dalla vettura, ma credo di dover ancora trovare un po' di confidenza. Spero di riuscire a farlo così come sono riuscito a fare nelle ultime 5 gare della stagione. E credo di essere migliorato soprattutto dal punto di vista della forma fisica".

Tornando sull'ultima gara del 2021, il giapponese ha sottolineato come parte del merito che lo ha portato a ottenere un ottimo risultato sia dipeso dalla partenza. Spesso nel corso della stagione aveva commesso errori che avevano pregiudicato immediatamente possibili piazzamenti a punti. Yas Marina, invece, è stata la prova in cui di errori non ne ha commessi. Anzi, si è addirittura tolto lo sfizio di superare in extremis Valtteri Bottas, su Mercedes, chiudendo quarto assoluto. Il miglior risultato della carriera ottenuto sino a ora in Formula 1.

"Sono partito bene a Yas Marina. Nel corso delle gare precedenti ero spesso partito male. Mentre stavolta è andato tutto bene. Dopo di che, il mio passo è stato molto buono. Alla fine sono riuscito anche a passare Valtteri Bottas su gomme Soft, dunque è stata una buona gara", ha concluso Tsunoda.

condividi
commenti
Alonso: "Si sarebbe dovuto dividere il trofeo tra Max e Lewis"
Articolo precedente

Alonso: "Si sarebbe dovuto dividere il trofeo tra Max e Lewis"

Articolo successivo

Ceccarelli: "Le lacrime di Max anti frustrazione"

Ceccarelli: "Le lacrime di Max anti frustrazione"
Carica i commenti