Raikkonen su Netflix: "Correre per me è un hobby"

La seconda stagione della serie “Drive to Survive”, disponibile sulla piattaforma Netflix, offre alcuni siparietti nel dietro le quinte della F1 che sono davvero gustosi: Iceman ha ammesso di non aver bisogno di un contratto perché si diverte, mentre Marko è stato durissimo con Gasly prima che fosse retrocesso alla Toro Rosso.

Raikkonen su Netflix: "Correre per me è un hobby"

La seconda stagione della serie “Drive to Survive”, disponibile sulla piattaforma Netflix, ha proposto un resoconto della stagione 2019 di Formula 1 vista da diversi punti d’osservazione.

Tutti i team hanno confermato la loro disponibilità ad aprire le porte agli autori della serie, anche se in forma differente.

Notevole la presenza Red Bull nelle storie selezionate per narrare la stagione, così come Renault e McLaren. In questa stagione appaiono per la prima anche Ferrari e Mercedes, anche se in forma minore rispetto ai team citati in precedenza.

Più che le storie in sé, ad essere intriganti sono dei siparietti inediti che raccontano momenti solitamente ‘off-record’ per i media.

Sferzanti i giudizi di Helmut Marko su Pierre Gasly prima della retrocessione in Toro Rosso: in Canada il manager austriaco, rivolgendosi a Christian Horner, commentava con “...così potremmo guidare anche noi due” il rendimento del francese durante le prove di Montreal.

Ma il più imprevedibile, come spesso accade, è stato Kimi Raikkonen, che in merito alle incognite sul suo futuro (domanda rivolta a molti piloti visti i tanti contratti in scadenza) ha spiazzato l’intervistatore: “Per me correre è un hobby, quindi non serve davvero che lo faccia!”. C’è chi ha ironizzato sulla battuta di Iceman, che in occasione dei test di Barcellona non ha mostrato il passo migliore.

Curioso anche un passaggio in casa Horner, quando con la famiglia schierata a colazione il team principal della Red Bull chiede alle due figlie maggiori quale sia il loro pilota preferito. “Lewis Hamilton”, risponde decisa la primogenita e non va meglio nel secondo caso: “mmmm, Sebastian!”.

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo nel garage
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo nel garage
1/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
2/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
3/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
4/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing
5/18

Foto di: Alfa Romeo

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
6/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo con un membro del Team Alfa Romeo
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo con un membro del Team Alfa Romeo
7/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
8/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Volante di Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Volante di Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
9/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
10/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 con la vernice aerodinamica
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39 con la vernice aerodinamica
11/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
12/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
13/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
14/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing
15/18

Foto di: Davide Cavazza

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, spins
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, spins
16/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, spins
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39, spins
17/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C39
18/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condividi
commenti
La lettera dei sette team anti-Ferrari chiama anche Liberty?
Articolo precedente

La lettera dei sette team anti-Ferrari chiama anche Liberty?

Articolo successivo

Brawn: "Per ora i primi 3 GP si fanno, ma tutto può cambiare"

Brawn: "Per ora i primi 3 GP si fanno, ma tutto può cambiare"
Carica i commenti