Prost: "L'accordo con McLaren porta pressione positiva alla Renault"

condividi
commenti
Prost:
Adam Cooper
Di: Adam Cooper
Tradotto da: Matteo Nugnes
17 dic 2017, 10:47

Alain Prost, consigliere della Renault in Formula 1, ha spiegato che secondo lui l'accordo con la McLaren creerà una pressione positiva sul gruppo di lavoro della Casa francese.

La McLaren passerà alle power unit francesi l'anno prossimo dopo tre stagioni deludenti con quelle della Honda.

Alcuni osservatori hanno messo in dubbio le motivazioni che hanno portato la Renault a legarsi ad un altro team importante, visto che lavora già con la Red Bull, ma Prost vede solo possibili benefici.

"Sicuramente aumenterà la pressione" ha dichiarato Prost a Motorsport.com. "Perché avremo un'altra squadra importante tra le nostre".

"Ma sappiamo e speriamo che sarà una pressione positiva ed è un dato di fatto che dobbiamo provare a battere tutti".

Prost ha aggiunto che il factory team ha datto dei progressi positivi nel 2017 e che il sesto posto agguantato all'ultima gara è stato la giusta ricompensa per gli sforzi profusi.

"Se facciamo un riassunto della stagione, la sesta posizione non è male" ha aggiunto il francese. "Alla fine della seconda parte della stagione eravamo molto vicini ad essere la quarta squadra in termini di prestazioni".

"Abbiamo avuto problemi di affidabilità, e quando ci sono questi purtroppo bisogna fare un passo indietro in termini di prestazioni".

"Non è una scusa, ma quello che abbiamo mostrato ad Abu Dhabi è il nostro reale potenziale se possiamo spingere. Se avessimo voluto, avremmo potuto essere più veloci, ma siamo stati dalla parte della sicurezza".

"Il distacco dai migliori è ancora molto grande, ma almeno stiamo iniziando ad ottenere dei risultati migliori e questo è molto positivo".

"Miglioreremo anche le prestazioni del motore, ma c'è sempre un po' di rischio, quindi è una bella sfida per noi".

Prost poi ha riconosciuto che anche per un gruppo di lavoro come la Renault, i 6,5 milioni di dollari in più garantiti dal sesto posto rispetto al premio del settimo garantiscono una bella spinta.

"Il denaro è importante, perché quando ne ottieni di più, vuol dire che le altre squadre ne ottengono di meno" ha detto. "E anche il fatto che abbiamo centrato questo obiettivo all'ultima gara è importante, perché crea delle buone motivazioni durante l'inverno: i ragazzi saranno meno sotto pressione e più felici di lavorare".

Infine, ha sottolineato l'importanza della scelta di affiancare Carlos Sainz a Nico Hulkenberg prima della fine della stagione.

"E' stato molto importante per noi" ha detto Prost. "Ovviamente non sappiamo ancora se sarà con noi alla fine del 2018, ma dovevamo fare questa scelta, perché non siamo ancora nella posizione di lottare per il titolo, quindi dobbiamo fare le cose passo dopo passo".

"Vedremo cosa accadrà l'anno prossimo con il mercato, perché è molto aperto. Noi dobbiamo concentrarci sul lavoro con Carlos e Nico, poi vedremo più avanti cosa accadrà".

Prossimo articolo Formula 1

Next article

Raikkonen: "Ferrari dovrà partire forte nel 2018 per tornare a vincere i titoli"

Raikkonen: "Ferrari dovrà partire forte nel 2018 per tornare a vincere i titoli"

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Renault F1 Team
Autore Adam Cooper
Tipo di articolo Ultime notizie