Irvine disintegra Vettel: "E' enormemente sopravvalutato, vince solo se non deve lottare!"

condividi
commenti
Irvine disintegra Vettel:
Di:
23 gen 2019, 18:13

L'ex pilota della Ferrari ha massacrato il quattro volte iridato in un'intervista rilasciata alla BBC, dicendo di non vederlo in grado di vincere quando deve duellare. Inoltre ha rincarato la dose definendo il rivale Hamilton "di un'altra categoria".

Sebastian Vettel
Eddie Irvine
Sebastian Vettel
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Il vincitore della gara Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, festeggia nel parco chiuso

Nel mondo della Formula 1 sembra essere diventato di moda uno sport nuovo, che potremmo quasi definire il "tiro al Vettel". Il pilota della Ferrari è diventato un bersaglio ed è stato bombardato di critiche da più parti, con tanti addetti ai lavori e campioni del passato che sembrano ritenere che sia soprattutto colpa del pilota tedesco se il titolo non è arrivato a Maranello in questa stagione.

L'ultimo ad essersi iscritto all'elenco è l'ex ferrarista Eddie Irvine, che parlando alla BBC non ci ha girato troppo intorno, parlando del quattro volte iridato come di un pilota molto sottovalutato, capace di vincere solo quando non è in lotta con un avversario.

"Penso che Vettel sia forte se è in testa e non deve lottare con nessuno. Se invece guardiamo a Hamilton, Lewis è molto concentrato sulla gara e sullo stare davanti agli altri piloti" ha detto Irvine.

"Vettel invece quando è in battaglia si concentra troppo sul suo avversario che sulla sua guida e inevitabilmente finisce contro il rivale, cosa che accade quasi sempre".

"Penso che Vettel sia un buon pilota, ma non lo vedo come un quattro volte campione del mondo. Penso che sia enormemente sopravvalutato e sa fare bene una cosa sola. Il talento di Lewis è molto più ampio".

Inoltre ha rincarato la dose, sottolineando proprio i talenti del pilota della Mercedes: "Penso che Lewis sia di un'altra categoria rispetto a tutti. Non è ancora allo stesso di Michael (Schumacher) e non penso che sia nemmeno vicino, anche se sta collezionando molte vittorie. Però ha la macchina migliore, ci sono più gare e il livello della competizione è discutibile".

Pur riconoscendo ad Hamilton una grande abilità nei sorpassi, Irvine ha ribadito ancora una volta che per lui il top rimane Schumacher, anche rispetto a Senna: "Probabilmente è più bravo di Michael nei sorpassi, ma a livello di passo e di costanza nell'arco di un weekend o di un anno, non penso che nessuno possa toccare Michael, neppure Senna".

Articolo successivo
Ferrari: ci sarà Laurent Mekies a capo dei Magnifici 7 della FDA

Articolo precedente

Ferrari: ci sarà Laurent Mekies a capo dei Magnifici 7 della FDA

Articolo successivo

Ghosn ha dato le dimissioni: non è più presidente né amministratore delegato di Renault

Ghosn ha dato le dimissioni: non è più presidente né amministratore delegato di Renault
Carica i commenti