Ferrari: ci sarà Laurent Mekies a capo dei Magnifici 7 della FDA

condividi
commenti
Ferrari: ci sarà Laurent Mekies a capo dei Magnifici 7 della FDA
Di:
23 gen 2019, 16:09

La squadra del Cavallino ha ufficializzato i nomi dei giovani talenti che sono stati selezionati per la Ferrari Driver Academy 2019. Laurent Mekies e Marco Matassa non si occuperanno solo di Mick Schumacher: scopriamo chi sono anche gli altri protagonisti del programma ‘junior’.

È una piccola università, in cui pochi e selezionati studenti (quest’anno in aula ci saranno sette allievi) arrivano carichi di sogni e speranze. La permanenza in accademia non è definita, c’è chi spicca il volo dopo una o due stagioni, chi vi resta per un lustro e chi viene accompagnato alla porta per mancanza di risultati.

La Ferrari Driver Academy è un’opportunità, come tutti i programmi ‘junior’ dei team di Formula 1, ma al contrario di molte altre scuole, la filosofia del Cavallino è quella di una vera e propria accademia.

La gestione di Massimo Rivola, dal 2016 al 2018, ha visto i giovani piloti impegnati in una formazione quotidiana che oltre alla attività tradizionali legati a guida, tecnica e preparazione fisica, è arrivata a toccare tutti gli aspetti di vita di un pilota professionista, compresi corsi di lingue ed anche…di galateo.

Mattia Binotto, Team Principal, Ferrari, Laurent Mekies, e Marco Matassa accolgono gli studenti della Ferrari Driver Academy

Mattia Binotto, Team Principal, Ferrari, Laurent Mekies, e Marco Matassa accolgono gli studenti della Ferrari Driver Academy

Photo by: Ferrari

I sette piloti che nel 2019 saranno gli allievi della Ferrari Driver Academy sono Callum Ilott, Marcus Armstrong, Mick Schumacher, Giuliano Alesi, Robert Schwartzman, Enzo Fittipaldi e Gianluca Petecof.

Ieri erano presenti a Maranello (unico assente giustificato Armstrong, impegnato nella Toyota Racing Series in Nuova Zelanda) per una foto insieme al nuovo team principal del Cavallino Mattia Binotto ed un tour di Museo e fabbrica per calarsi nella realtà della Ferrari.

Al passaggio di Rivola dallo scorso 1 gennaio alla direzione dei programmi sportivi dell’Aprilia, non ha ancora fatto seguito una comunicazione ufficiale da parte della Ferrari in merito alle responsabilità del programma FDA. Una fotografia pubblicata ieri lascia tuttavia intravedere quale potrebbe essere il nuovo assetto dell’Accademia.

È intuibile che la responsabilità del programma passerà nelle mani di Laurent Mekies, il nuovo direttore sportivo del Cavallino, mentre sul fronte operativo dovrebbe assumere maggiori responsabilità Marco Matassa, approdato alla FDA lo scorso anno dopo molte stagioni trascorse nel ruolo di ingegnere di pista in Toro Rosso.

Come ogni azienda, anche la FDA ha visto crescere credibilità e visibilità grazie ai suoi ‘prodotti’ di punta, ed al momento i risultati ottenuti da Charles Leclerc rappresentano il fiore all’occhiello del programma.

Per la prima volta il percorso è stato completato fino alla stazione finale, e questo ha garantito un grande credito al programma, ed in generale alla nuova politica Ferrari in materia di giovani piloti.

A ruota segue Antonio Giovinazzi, poi potrebbe essere il turno di Mick Schumacher, in una teorica scaletta basata su età ed esperienza. Ma la Academy di nomi ne ha parecchi, ovviamente meno noti del figlio d’arte tedesco, ma non per questo meno agguerriti nel cercare di cogliere la chance unica di poter essere parte del mondo Ferrari. Vediamo nel dettaglio il settebello che sarà in pista nel 2019.

Ecco i Magnifici 7 della Ferrari Driver Academy

Callum Ilott

Callum Ilott, Ferrari Driver Academy

Callum Ilott, Ferrari Driver Academy

Photo by: Ferrari

20 anni, (GB).
Programma 2019: FIA Formula 2

Dopo la terza posizione conquistata lo scorso anno nella GP3 Series, Ilott si appresta all’atteso esordio in Formula 2. Per Callum sarà importante adattarsi in tempi brevi ad una categoria che ha solo assaggiato per un weekend nel 2016, ma sarà ancora più cruciale scrollarsi di dosso la fama di pilota incostante, cercando di capitalizzare tutte le occasioni che gli si presenteranno.

Mick Schumacher

Mick Schumacher, Ferrari Driver Academy

Mick Schumacher, Ferrari Driver Academy

Photo by: Ferrari

19 anni, (D).
Programma 2019: FIA Formula 2 con il team Prema

Dopo la grande ondata emotiva innescata dal nuovo abbinamento Schumacher-Ferrari, ora a parlare sarà la pista. Anche per Mick il 2019 sarà l’anno d’esordio in Formula 2, ma il campione Europeo di Formula 3 potrà contare su un top-team come Prema, squadra con cui si appresta a disputare la sua quarta stagione consecutiva in monoposto. Lo storico della categoria conferma che la Formula 2 si tratta di una serie non semplice per gli esordienti, ma i piloti che hanno confermato in carriera di avere qualcosa in più hanno fatto centro al primo colpo. Non mancherà di certo la pressione a Mick, ma non è da escludere che sia una sua compagna di viaggio già da tempo, con cui ha imparato a conviverci.

Giuliano Alesi

Giuliano Alesi, Ferrari Driver Academy

Giuliano Alesi, Ferrari Driver Academy

Photo by: Ferrari

19 anni, (F).
Programma 2019: FIA Formula 2 con il team Trident

Nelle ultime due stagioni in GP3 ha ottenuto complessivamente quattro vittorie ed otto piazzamenti sul podio, alternando buone giornate a weekend da dimenticare. Il passaggio in Formula 2 sa tanto di un reset importante. Alesi proseguirà con il team Trident, squadra italiana con cui sarà in pista per la terza stagione consecutiva.

Enzo Fittipaldi

Enzo Fittipaldi, Ferrari Driver Academy.

Enzo Fittipaldi, Ferrari Driver Academy.

Photo by: Ferrari

17 anni, (BR).
Programma 2019: FIA Formula 3 Regional

Dodici mesi fa era la mascotte della FDA. Dopo un 2017 tra molte difficoltà, la scorsa stagione ha visto Fittipaldi confermare una grande crescita che lo ha portato a laurearsi campione Italiano di Formula 4. Il salto di categoria per il brasiliano sarà la nuova FIA Formula 3 Regional.

Gianluca Petecof

Gianluca Petecof, Ferrari Driver Academy

Gianluca Petecof, Ferrari Driver Academy

Photo by: Ferrari

16 anni, (BR).
Programma 2019: Formula 4 Italia e Tedesca

Nel 2018 Petecof ha mosso i primi passi in monoposto, arrivando a cogliere la sua prima vittoria in Formula 4. Sarà l’unico pilota della Driver Academy a non cambiare categoria, puntando ai massimi risultati dopo l’apprendistato iniziato dodici mesi fa. Per Petecof è prevista una stagione molto intensa, con la partecipazione sia al campionato Italiano che al Tedesco di Formula 4.

Robert Shwartzman

Robert Shwartzman, Ferrari Driver Academy

Robert Shwartzman, Ferrari Driver Academy

Photo by: Ferrari

19 anni, (RUS).
Programma 2019: FIA Formula 3 con il team Prema

Nel 2018 ha concluso la stagione con il titolo di miglior rookie del campionato Europeo di Formula 3. Il diciannovenne russo è cresciuto molto nell’arco della stagione, guadagnandosi sul campo il passaggio di categoria che lo vedrà proseguire il suo cammino (o confronto) con Armstrong.

Marcus Armstrong

18 anni, (NZ).
Programma 2019: FIA Formula 3 con il team Prema

È un diamante grezzo. A sedici anni ha lasciato il segno vincendo la serie Italiana di Formula 4, poi il successivo passaggio in Formula 3 non è stato così lineare come previsto. Chi lavora con questo diciottenne che sembra ben più maturo rispetto alla sua età anagrafica, sostiene che ha un potenziale enorme, che però deve essere incanalato nella giusta direzione. Per Armstrong non ci sarà cambio di team, ma sarà al via (per il terzo anno consecutivo) in una nuova categoria, la rinnovata FIA Formula 3 nata dalle ceneri della GP3 Series.

Articolo successivo
McLaren guarda al 2050: ecco la concept MCLExtreme e una visione sui GP di F1 del futuro

Articolo precedente

McLaren guarda al 2050: ecco la concept MCLExtreme e una visione sui GP di F1 del futuro

Articolo successivo

Irvine disintegra Vettel: "E' enormemente sopravvalutato, vince solo se non deve lottare!"

Irvine disintegra Vettel: "E' enormemente sopravvalutato, vince solo se non deve lottare!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Roberto Chinchero