Il GP del Vietnam può diventare la base delle future piste di F1

Se la gara prevista nel 2020 dovesse regalare spettacolo, il layout del tracciato sarebbe preso come base di partenza per le piste future.

Il GP del Vietnam può diventare la base delle future piste di F1

I capi della Formula 1 sperano che il nuovo circuito del Vietnam possa servire come banco di prova per quelli che saranno i tracciati e i layout del futuro, con la speranza che tutto ciò porti a grandi gare.

Ad Hanoi sono in corso i lavori per preparare la nuova pista cittadina che l'anno prossimo ospiterà il circus, creata con l'obiettivo di offrire emozioni prendendo spunto da concetti e altri luoghi che hanno avuto successo in passato, come ad esempio la prima parte stretta ispirata al Nurburgring e quella finale con curve in successione come sono le "Esse" di Suzuka.

Il Direttore Generale della F1, Ross Brawn, è comunque convinto che le piste debbano fare di più in termini di promozione di gare più belle e migliori, quale è l'obiettivo con il Vietnam, che dovrebbe essere un concetto buono per il futuro.

“Il Vietnam è stato progettato da una base con l'idea di avere un grande circuito, vedremo come sarà. Chiaramente non può essere perfetto al 100% e un paio di errori magari li abbiamo commessi, ma dopo un lungo lavoro siamo arrivati a quello che volevamo. Con il Vietnam impareremo molto e tutto ciò servirà per il prossimo che andremo a fare. Non vogliamo che le piste siano tutte uguali, sarebbe molto noioso. Vogliamo paesi che abbiano una loro identità e piste uniche".

Le dichiarazioni di Brawn vanno a contrastare quelle di alcuni piloti che avevano contestato il numero dei GP in calendario e i layout che penalizzavano lo spettacolo.

"Ci sono posti dove si sta in fila come dei trenini e non riesci a seguire gli altri", ha detto il Campione del Mondo Lewis Hamilton - Cosa preferite, avere una gara in questi paesi giusto per il gusto di farla, o farne una bella in un posto storico come Silverstone?"

Rendering del circuito di Hanoi
Rendering del circuito di Hanoi
1/10

Foto di: Vietnam Grand Prix Corporation

Rendering del paddock del circuito di Hanoi
Rendering del paddock del circuito di Hanoi
2/10

Foto di: Vietnam Grand Prix Corporation

Rendering della pit lane e della griglia di partenza del circuito di Hanoi
Rendering della pit lane e della griglia di partenza del circuito di Hanoi
3/10

Foto di: Vietnam Grand Prix Corporation

Costruzione dell'edificio dei box, alla fine di marzo
Costruzione dell'edificio dei box, alla fine di marzo
4/10

Foto di: Vietnam Grand Prix Corporation

Ispezione della pista a febbraio
Ispezione della pista a febbraio
5/10

Foto di: Vietnam Grand Prix Corporation

David Coulthard e Jake Dennis
David Coulthard e Jake Dennis
6/10

Foto di: Getty Images

Jean Todt, Presidente FIA
Jean Todt, Presidente FIA
7/10

Foto di: FIA

Rendering del circuito del Vietnam 2020
Rendering del circuito del Vietnam 2020
8/10

Foto di: FOM

Rendering del circuito del Vietnam 2020
Rendering del circuito del Vietnam 2020
9/10

Foto di: FOM

Rendering del circuito del Vietnam 2020
Rendering del circuito del Vietnam 2020
10/10

Foto di: FIA

condividi
commenti
Team principal contro piloti: è no sulle vie di fuga in ghiaia

Articolo precedente

Team principal contro piloti: è no sulle vie di fuga in ghiaia

Articolo successivo

Renault pensa a grossi cambiamenti in vista della monoposto 2020

Renault pensa a grossi cambiamenti in vista della monoposto 2020
Carica i commenti