Formula 1
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
15 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
29 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
50 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
71 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic
FP1 in
78 giorni

Team principal contro piloti: è no sulle vie di fuga in ghiaia

condividi
commenti
Team principal contro piloti: è no sulle vie di fuga in ghiaia
Di:

Nel meeting di Ginevra sul futuro della F1 i responsabili delle squadre si sono schierati contro i letti di ghiaia all'esterno delle curve dove si taglia perché ci sarebbe un aumento dei costi alla voce ricambi. I conduttori, invece, favorevoli al fatto che chi sbaglia debba pagare un danno.

Il ritorno delle vie di fuga con un letto di ghiaia è stato un altro temaa discusso a Ginevra nella riunione della scorsa settimana fra F1, FIA, i team principal e due piloti (Vettel e Grosjean).

E anche su questo argomento di grande attualità in materia di circuiti c’è stata una spaccatura, in particolare tra team e piloti.

Questi ultimi sono molto favorevoli alle vie di fuga in ghiaia, in modo da non concedere benefit a chi esce di pista, ed è ciò che anche gli appassionati chiedono da tempo.

Ci sono due aspetti che però remano contro: i gestori dei circuiti, che negli anni hanno dovuto provvedere all’asfaltatura delle vie di fuga per venire incontro alle richieste dei motociclisti, e gli stessi team principal di Formula 1. Il motivo riguarda il budget, una voce sempre molto cara a chi dirige le squadre.

Le vie di fuga in asfalto hanno contribuito a diminuire drasticamente i danni alle monoposto, e un ritorno alla ghiaia richiederebbe un budget superiore alla voce ‘ricambi’.

Nello scorso Gran Premio d’Austria i cordoli fissati all’esterno dell’ultima curva causarono danni per oltre un milione di euro nelle sole prove libere del venerdì, e i team principal si fecero sentire molto bene a fine giornata. Ma in questi casi la si può sempre vedere in due modi: se c’è un cordolo (o della ghiaia) basta starci lontano. Quanto? Dipende dall’abilità del pilota.

Sembra invece accantonata la proposta di ridurre i weekend di gara a tre giorni, compattando le attività media e promozionali che oggi di svolgono nella giornata di giovedì al venerdì mattina, posticipando al pomeriggio l’inizio delle prove libere. I promotori spingono per mantenere un venerdì con un programma di prove completo, ed al momento sembra prevalere la linea della continuità del format attuale.

Eresia F1: qualification race al sabato con griglia invertita!

Articolo precedente

Eresia F1: qualification race al sabato con griglia invertita!

Articolo successivo

Il GP del Vietnam può diventare la base delle future piste di F1

Il GP del Vietnam può diventare la base delle future piste di F1
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Germania
Location Hockenheimring
Autore Roberto Chinchero