Formula 1
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Prove Libere 2 in corso . . .
G
GP 70° Anniversario
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP del Messico
30 ott
-
01 nov
FP1 in
112 giorni
G
GP del Brasile
13 nov
-
15 nov
FP1 in
126 giorni
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
-
29 nov
FP1 in
139 giorni

Giovinazzi: "Deluso? No, contento di essere sulla lista Ferrari"

condividi
commenti
Giovinazzi: "Deluso? No, contento di essere sulla lista Ferrari"
Di:
, Grand prix editor
21 giu 2020, 14:24

Antonio Giovinazzi non porta rancore per non aver avuto una chance in Ferrari nel 2021, dicendo di essere già felice di aver fatto parte della rosa dei possibili sostituti di Sebastian Vettel.

Il pilota dell'Alfa Romeo è l'ultimo membro della Ferrari ad essere entrato in Formula 1, debuttando a tempo pieno nella passata stagione.

Per sostituire il partente Sebastian Vettel, però, il Cavallino ha deciso di non dare una chance all'italiano, puntando su Carlos Sainz della McLaren.

Giovinazzi comunque ha detto di non essere deluso per questo, ritenendo che non fosse ancora il momento giusto per salire sulla Rossa.

"Faccio ancora parte di quella famiglia ed ero davvero felice di far parte della lista di quelli che avevano una possibilità di prendere quel posto" ha detto Giovinazzi in un'intervista concessa a Sky Sports F1.

"Penso che alla fine, nella mia carriera, non ho mai avuto qualcosa di facile. Lotto sempre, ho sempre fatto molti sacrifici per ottenere qualcosa".

Leggi anche:

"Penso che forse non era il momento giusto, dopo soli 23 GP. La scorsa stagione sono cresciuto molto, ma quest'anno non abbiamo ancora corso, quindi sarebbe stato davvero difficile per me".

"Sono ancora giovane, quindi sono sicuro che se continuerò così, lottando e lavorando duramente, potrò avere la mia possibilità in Ferrari in futuro".

Giovinazzi ha vissuto un inizio difficile con l'Alfa Romeo l'anno scorso, senza riuscire a fare punti nelle prime otto gare della stagione. Poi però ha concluso in crescendo, con un quinto posto al Gran Premio del Brasile come miglior risultato.

Quando gli è stato chiesto come mai pensa che non fosse ancora il momento giusto per un team come la Ferrari, Antonio ha aggiunto: "Ho fatto solo una stagione".

"Sono cresciuto come pilota, ma i risultati ancora non c'erano. Però sono ancora parte della Ferrari e Mattia (Binotto) ha detto che mi seguiranno. Questa cosa è grandiosa".

"Sono sicuro che lavorando ancora con l'Alfa Romeo, possiamo fare dei grandi risultati insieme. Questo è l'obiettivo principale ora, questa è la mia squadra".

"In futuro, vedremo. So che sono ancora un pilota Ferrari, quindi sono sicuro che forse in futuro potrò avere un'opportunità".

Articolo successivo
Ricciardo: "Avrei potuto perdere la McLaren aspettando ancora"

Articolo precedente

Ricciardo: "Avrei potuto perdere la McLaren aspettando ancora"

Articolo successivo

F1 Stories: Nino Farina, il primo Campione

F1 Stories: Nino Farina, il primo Campione
Carica i commenti