Jerez, Day 2: Vettel comincia a far sognare la Ferrari

Jerez, Day 2: Vettel comincia a far sognare la Ferrari

Il tedesco precede un sorprendente Nasr (che usa le soft). Problemi per la Mercedes e la McLaren fa solo 6 giri

La stagione 2015 sembra essere iniziata davvero con il piede giusto per la Ferrari: è vero che le prestazioni che si vedono nei test lasciano sempre il tempo che trovano, ma per la seconda giornata consecutiva Sebastian Vettel e la SF15-T si sono issati davanti a tutti a Jerez de la Frontera.

Montando un treno di gomme a mescola media, il tedesco è riuscito ad arrivare a girare addirittura in 1'20"984, creando un grosso gap tra sé e gli inseguitori. Rispetto a ieri poi c'è stato un problemino, ma nulla di importante, quindi è riuscito a completare 89 giri, facendo vedere cose interessanti anche quando ha fatto dei run leggermente più lunghi.

Nel box della squadra di Maranello poi danno la sensazione di non voler lasciare veramente nulla al caso quest'anno per riscattare un 2014 deludente. Segnale dato anche dal fatto che Vettel è stato uno dei pochi a scendere in pista con le gomme intermedie quando nel finale della giornata è arrivata la pioggia.

Alle spalle della Rossa continua a stupire la Sauber: a poco più di un'ora dal termine Felipe Nasr ha montato le gomme a mescola morbida sulla sua C34 ed ha staccato un crono di 1'21"867 che lo ha catapultato al secondo posto. La squadra di Hinwil, dunque, ha concesso il bis del risultato ottenuto ieri da Marcus Ericsson, andando comunque abbastanza alla ricerca della prestazione. Pure Nasr poi è stato tra quelli che hanno girato con il fondo viscido.

Terzo tempo per Valtteri Bottas e la Williams FW37: anche la squadra di Grove ha fatto ricorso alle gomme morbide per ottenere il crono di 1'22"319. Il finlandese è andato poco oltre i 60 giri oggi, ma la sensazione è che il reale potenziale di questa nuova monoposto non sia stato ancora mostrato in tutto il suo valore.

Con i suoi 91 giri, Lewis Hamilton è stato il pilota più attivo della giornata, ma oggi c'è stato un guasto sulla Mercedes W06 Hybrid: intorno alle 14 il campione del mondo in carica ha dovuto spegnere la vettura all'ingresso della pitlane per un problema legato al raffreddamento dell'acqua. Poi il britannico non è più tornato in pista, quindi è scivolato in quarta posizione con un 1'22"490.

Rispetto a ieri è parsa in crescita la Toro Rosso STR10. Il volante oggi è passato nelle mani di Max Verstappen, che è riuscito a mettere insieme una settantina di giri senza particolari problemi, ritoccando anche di oltre un secondo il riferimento della giornata inaugurale di Carlos Sainz Jr. Il giovane figlio d'arte olandese è stato poi il più attivo quando la pioggia ha bagnato l'asfalto: evidentemente deve aver pensato che potesse essere il caso di fare esperienza anche in queste condizioni.

Rispetto alle previsioni, ha bruciato le tappe la Lotus. Stando al comunicato diffuso ieri dalla squadra di Enstone, la E23 Hybrid avrebbe dovuto esordire molto probabilmente domani, invece questa mattina è uscita dai box intorno alle 10:30 con Pastor Maldonado. Alla prima apparizione con la power unit Mercedes, il venezuelano ha completato 41 tornate, prima che un problema al cambio mettesse fine alla sua giornata. I tempi però sono abbastanza alti: il best è stato di 1'25"802.

In coda al gruppo ci sono le due delusioni di giornata, la McLaren-Honda e la Red Bull. Anche oggi la MP4-30-Honda è riuscita a coprire solamente 6 giri con Jenson Button, rimanendo vittima dei problemi di gioventù della nuova power unit giapponese. Diverso il discorso per la squadra di Milton Keynes: sulla RB11 di Daniil Kvyat si è danneggiata dopo un paio di giri l'unica ala anteriore a disposizione. Il russo quindi si è dovuto accontentare di fare prove di sistema per tutto il giorno, in attesa che arrivasse un altro esemplare, che evidentemente verrà montato domani sulla monoposto.

FORMULA 1, Jerez de la Frontera, 02/02/2015
Seconda giornata di test collettivi
1. Sebastian Vettel - Ferrari SF15-T - 1'20"984 - 89 giri
2. Felipe Nasr - Sauber C34-Ferrari - 1'21"867 - 88
3. Valtteri Bottas - Williams FW37-Mercedes - 1'22"319 - 61
4. Lewis Hamilton - Mercedes W06 Hybrid - 1'22"490 - 91
5. Max Verstappen - Toro Rosso STR10-Renault - 1'24"167 - 73
6. Pastor Maldonado - Lotus E23 Hybrid-Mercedes - 1'25"802 - 41
7. Jenson Button - McLaren MP4-30-Honda - 1'54"655 - 6
8. Daniil Kvyat - Red Bull RB11-Renault - senza tempo - 18

Foto: A. Galli/N. Antonova

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel , Valtteri Bottas , Felipe Nasr
Articolo di tipo Ultime notizie