Bottas: "Al via ho pattinato sulla linea del traguardo, un piccolo errore decisivo"

condividi
commenti
Bottas: "Al via ho pattinato sulla linea del traguardo, un piccolo errore decisivo"
Di:
14 apr 2019, 11:23

Il finlandese fa mea culpa per una partenza non brillante che ha consentito ad Hamilton di superarlo e guidare la doppietta Mercedes, unica nota che fa sorridere Valtteri ancora secondo in campionato.

Dopo la grande Pole Position ottenuta nelle Qualifiche del sabato, Valtteri Bottas conclude solamente secondo nel Gran Premio di Cina.

Il pilota della Mercedes è stato battuto dal compagno di squadra Lewis Hamilton a Shanghai, con l'inglese che ha sfruttato un miglior spunto allo spegnimento dei semafori per avere la meglio del poleman.

"E' stato un peccato, penso di aver perso tutto in partenza facendo pattinare le gomme sulla linea del traguardo. Si tratta di un piccolo dettaglio che ha fatto una grande differenza", ha commentato il finlandese molto amareggiato. 

Leggi anche:

"La sconfitta è comunque parte di una doppietta della Stella di Stoccarda che strappa un mezzo sorriso a Bottas, autore in questo avvio di stagione di ottime prestazioni.

"In generale sono orgoglioso del lavoro del team, siamo all'inizio di una stagione lunghissima e abbiamo portato a termine tre weekend perfetti, il che è molto buono. La macchina la sentivo bene e il passo era simile a quello di Lewis, ma nel primo settore non sono riuscito a seguirlo perché non tenevo bene la scia".

"Non è il risultato che speravo di ottenere per me, ma la doppietta è comunque fantastica per la squadra; ognuno in Mercedes lavora benissimo. Quando siamo arrivati qui non sapevamo dove eravamo in termini di prestazioni rispetto alle Ferrari, dato che loro erano molto veloci in Bahrain. Qui eravamo superiori noi come passo ed è molto positivo. Teniamoci stretti questo risultato perché siamo tutti vicinissimi e il futuro sarà molto interessante".

Articolo successivo
Verstappen: "La lotta con Vettel? Non abbiamo ancora il passo per stare davanti"

Articolo precedente

Verstappen: "La lotta con Vettel? Non abbiamo ancora il passo per stare davanti"

Articolo successivo

La Mercedes è in fuga, ma ora è la Ferrari che deve cambiare il suo passo

La Mercedes è in fuga, ma ora è la Ferrari che deve cambiare il suo passo
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie