Crash de Villota: nessun provvedimento per Marussia

Crash de Villota: nessun provvedimento per Marussia

Lo ha stabilito L'Health and Safety Executive una volta studiata la dinamica e le cause dell'incidente del 2012

L'ex team di Formula 1 Marussia Racing non dovrà affrontare alcuna azione legale ai suoi danni a seguito della conclusione di un'indagine riguardo l'incidente che costò la carriera, e indirettamente la vita, alla sfortunata pilota Maria de Villota.

La spagnola era finita contro un camion durante i test aerodinamici del team anglo-russo svolto nel 2012 al campo di volo di Duxford. In quell'impatto Maria perse l'occhio destro, mentre appena un anno più tardi perse la vita a causa delle lesioni neurologiche subite nell'impatto con il bilico del team.

L'Health and Safety Executive, una volta studiata la dinamica e le cause dell'incidente dell'ex tester Marussia, ha deciso che non fossero necessarie altre azioni legali nel confronti del team team russo, dalle cui ceneri è nata la Manor che corre oggi in Formula 1.

"L'indagine è ora completa e non viene preso alcun provvedimento coercitivo nei confronti del team", ha detto un portavoce della BBC. "Sia la società, Manor Gran Prix Racing, e la famiglia della defunta sono stati informati di tutto ciò". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Maria de Villota
Articolo di tipo Ultime notizie