Barcellona, Libere 1: Hamilton ok, guai per Rosberg

Barcellona, Libere 1: Hamilton ok, guai per Rosberg

Alle spalle della W05 ci sono Button e Ricciardo. Alonso paga un secondo con la Ferrari

Lewis Hamilton è stato il più veloce nel primo turno di prove libere del Gp di Spagna: l'inglese ha girato in 1'27"109, risultando un paio di secondi più lento rispetto allo scorso anno. L'ex campione del mondo si è un po' nascosto sommando spesso i primi due settori veloci, per poi rallentare vistosamente in quello finale. La Mercedes non è riuscita a costruire la solita doppietta perché Nico Rosberg ha potuto completare solo nove tornate a causa di un guaio di raffreddamento dell'ERS sulla power unit PU106A e così il tedesco si è dovuto accontentare del quinto tempo. La sensazione è che le frecce d'argento (problemi a parte) siano ancora impredibili: Jenson Button con la McLaren è secondo, ma è staccato di quasi nove decimi dalla W05 di Hamilton. L'inglese è accreditato di 1'27"891, di un soffio davanti a Daniel Ricciardo terzo con la migliore Red Bull. L'australiano è stato ancora una volta molto consistente, caricandosi il lavoro di sviluppo, visto che Sebastian Vettel non riesce a invertire la tendenza della sua stagione difficile. Il quattro volte campione del mondo ha percorso solo 4 giri con la RB10 perché è stato fermato da un problema elettrico. Il tedesco ha curato personalmente il recupero sul carro attrezzi della monoposto dopo che si è ammutolita: ricordiamo che Seb utilizza il telaio che aveva usato nei test invernali, in luogo di quello che ha sfruttato nelle prime gare. I tecnici Renault hanno coadiuvato quelli di Milton Keynes nel tentativo di risolvere i problemi. E la Ferrari? Fernando Alonso è quarto ad oltre un secondo dalla Mercedes: la F14 T ha effettuato prove aerodinamiche (lo spagnolo ha sostituito anche un musetto) prima di iniziare la messa a punto. La Ferrari è parsa in buona forma nel primo tratto della pista, ma va in crisi nei due successivi. La Rossa è molto nervosa, con un comportamento poco prevedibile con una pista molto scivolosa e sporca. L'inizio del weekend non è stato positivo: a metà sessione è arrivato nei box anche il presidente, Luca di Montezemolo. Kimi Raikkonen è sesto, alle spalle di Rosberg, con un poco incoragigiante 1'28"337: il finlandese ha provato due alettoni posteriori diversi. Al mono pilone ha fatto seguito poi la soluzione con i due supporti. "Iceman" è stato davanti a Kevin Magnussen con la seconda McLaren: il danese ha preceduto Pastor Maldonado con la Lotus. La E22 sembra aver fatto un salto di qualità con il venezuelano. Sergio Perez, nono con la Force India, ha perso lo specchietto retrovisore sinistro: il messicano ha recuperato il pezzo che ha riportato ai box. Solo decimo Felipe Massa con la Williams FW36 che è l'ultima delle squadre motorizzate Mercedes. Sulla Sauber si è visto oltre ad Adrian Sutil anche il terzo pilota Giedo Van der Garde: l'olandese se l'è vista brutta perché ha avuto un problema ai freni ed è stato molto bravo a evitare di sbattere. La C33 alleggerita finora non ha entusiasmato.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg , Pastor Maldonado
Articolo di tipo Ultime notizie