Formula 1
19 set
-
22 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso

F1 Austin, Libere 3: Verstappen ok, Leclerc ko di motore

condividi
commenti
F1 Austin, Libere 3: Verstappen ok, Leclerc ko di motore
Di:
2 nov 2019, 19:19

L'olandese ha prevalso con la Red Bull nella terza sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti. Max ha rifilato un paio di decimi alla Ferrari di Vettel, mentre Leclerc non ha concluso nemmeno un giro per la rottura del motore. Strepitoso terzo Norris con la McLaren davanti a Bottas, Hamilton e Albon. Le Mercedes hanno... scherzato.

Max  Verstappen il più veloce e Charles Leclerc senza tempo. La terza sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti è stata caratterizzata da questo testa e coda. L'olandese con le gomme soft è arrivato a 1'33"305 con la Red Bull, ma non ha migliorato la prestazione ottenuta ieri da Lewis Hamilton con la pista "green" sebbene le temperature siano cresciute (aria 19 gradi e asfalto 26 gradi).

Dietro alla RB15 c'è Sebastian Vettel con la Ferrari staccata di 218 millesimi di secondo: la sensazione è che il ferrarista, come i due piloti della Mercedes, non hanno spremuto i motori, preferendo restare con mappature di sicurezza, mentre Max aveva già qualche cavallo in più.

Ad avvalorare la tesi è il terzo tempo di Lando Norris capace di arrivare a 1'33"813 con la McLaren spinta dal motore Renault. Vedere la MCL34 del ragazzino inglese davanti alle due Mercedes evidenzia che c'è chi ha preferito non scoprire le carte, per non dare dei riferimenti agli avversari.

Valtteri Bottas con 1'33"904 è stato davanti al penta-campione di 19 millesimi di secondo, ma Lewis ha colto la sua prestazione dopo aver abortito due volte il suo giro per il traffico.

La monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90, riportata ai box dopo il ko di motore

La monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF90, riportata ai box dopo il ko di motore

Photo by: Giorgio Piola

Non ha potuto effettuare nemmeno un giro Charles Leclerc costretto ad accostare la SF90 nel T2 con il retrotreno fumante a causa di una perdita d'olio dal motore della Rossa: i meccanici del Cavallino sono riusciti a recuperare la macchina nel box 28 minuti prima della conclusione del turno per avviare la sostituzione della power unit (motore 3) con un'unità usata (motore 2) per cui non dovrebbe pagare penalità. Il monegasco è uno dei grandi favoriti per la pole position e certamente non aver girato gli renderà difficile cercare la decima partenza al palo della Rossa in questa stagione, riaprendo il tema dell'affidabilità mancante sulla Ferrari.

Alexander Albon è sesto con la Red Bull a 50 millesimi dalla W10, ma si trova a sei decimi dal compagno di squadra. Dietro all'anglo thailandese c'è Carlos Sainz con la seconda McLaren davanti al redivivo Kimi Raikkonen ottavo con l'Alfa Romeo, Pierre Gasly con la Toro Rosso e Daniel Ricciardo con la Renault. Questo gruppo è molto compatto e promette una grande battaglia per l'accesso alla Q3.

Nico Hulkenberg è subito dietro al compagno australiano e precede Lance Stroll con la Racing Point 12esima. Sergio Perez, costretto a partire in gara dalla pit lane per la penalità di aver saltato la procedura del podio ieri, ha lavorato in funzione della gara e non ha cercato la qualifica per cui è finito a essere l'ultimo con un tempo preceduto dalle due Williams di George Russell e Robert Kubica.

Daniil Kvyat è solo 14esimo ed è finito nel sandwich delle due Haas, con Romain Grosjean 13esimo e Kevin Magnussen 15esimo. Non ha brillato nemmeno Antonio Giovinazzi che non ha trovato un giro pulito con la seconda Alfa Romeo.

Cla Pilota Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Netherlands Max Verstappen
13 01'33.305 212.708
2 Germany Sebastian Vettel
17 01'33.523 00.218 00.218 212.213
3 United Kingdom Lando Norris
14 01'33.818 00.513 00.295 211.545
4 Finland Valtteri Bottas
17 01'33.904 00.599 00.086 211.352
5 United Kingdom Lewis Carl Davidson Hamilton
16 01'33.923 00.618 00.019 211.309
6 Thailand Alexander Albon
14 01'33.983 00.678 00.060 211.174
7 Spain Carlos Sainz Vázquez de Castro
15 01'34.408 01.103 00.425 210.223
8 Finland Kimi-Matias Räikkönen
18 01'34.513 01.208 00.105 209.990
9 France Pierre Gasly
14 01'34.517 01.212 00.004 209.981
10 Australia Daniel Ricciardo
11 01'34.774 01.469 00.257 209.411
11 Germany Nicolas Hülkenberg
11 01'34.784 01.479 00.010 209.389
12 Canada Lance Stroll
14 01'34.792 01.487 00.008 209.372
13 France Romain Grosjean
17 01'34.849 01.544 00.057 209.246
14 Russian Federation Daniil Kvyat
16 01'35.129 01.824 00.280 208.630
15 Denmark Kevin Magnussen
14 01'35.305 02.000 00.176 208.245
16 Italy Antonio Maria Giovinazzi
15 01'35.956 02.651 00.651 206.832
17 United Kingdom George Russell
15 01'36.256 02.951 00.300 206.187
18 Poland Robert Kubica
17 01'36.628 03.323 00.372 205.393
19 Mexico Sergio Pérez Mendoza
22 01'38.426 05.121 01.798 201.641
20 Monaco Charles Leclerc
1
Articolo successivo
Hamilton: "Voglio essere il pioniere della nuova Formula 1"

Articolo precedente

Hamilton: "Voglio essere il pioniere della nuova Formula 1"

Articolo successivo

Colpo della Renault: preso Pat Fry. Arriverà a Enstone nel 2020

Colpo della Renault: preso Pat Fry. Arriverà a Enstone nel 2020
Carica i commenti