Binotto: "Con le medie e le dure saremo più competitivi"

Il team principal della Ferrari ha commentato una prima giornata complicata per Vettel e Leclerc, che nella FP1 hanno lavorato molto in ottica 2021 e poi non sono riusciti a trovare il giusto setting, rimanendo fuori dalla top 10 con un ritardo di oltre un secondo.

Binotto: "Con le medie e le dure saremo più competitivi"

Il weekend del Gran Premio del Bahrein non ha avuto un inizio semplice per la Ferrari. Sebastian Vettel e Charles Leclerc hanno chiuso la giornata di venerdì rispettivamente al 12esimo ed al 14esimo posto, staccati entrambi di oltre un secondo.

La sensazione è che, avendo dedicato buona parte del primo turno a lavorare in ottica 2021, non siano ancora riusciti a trovare il giusto bilanciamento per la SF1000. Impressione che è stata confermata anche dal team principal Mattia Binotto, rimasto a Maranello questo fine settimana, ma in collegamento con Sky Sport F1 HD al termine della FP2.

"Sicuramente è stato un inizio difficile, perché la macchina non si sta comportando come speravamo. Però abbiamo raccolto parecchi dati e penso che da qui a domani potremo fare un buon lavoro per migliorarla, sia sul giro singolo che sul passo gara, ma anche sulla gestione delle gomme. E' stato un venerdì in salita" ha detto Binotto.

I piloti comprendono che in questa fase è fondamentale lavorare in vista dell'anno prossimo, ma soprattutto Leclerc sembra averlo pagato nella seconda sessione.

"Sicuramente non li aiuta e rende tutto più difficile anche per loro, anche se capiscono quello che si sta facendo. Charles è quello che forse sta faticando un po' di più a trovare il bilanciamento corretto, ma stamattina ha lavorato molto in ottica 2021. E' comprensibile ed è anche giusto così da parte sua".

La pista ha dato anche la sensazione di essere piuttosto sporca, perché in tanti hanno commesso dei piccoli errori. Gommandola quindi la situazione potrebbe migliorare, ma Binotto crede anche che la Rossa di comporterà meglio lavorando con le medie e le dure.

"Le gomme di quest'anno sono uno step più tenere rispetto a quelle dell'anno scorso, quando il degrado al posteriore era già elevato. Mi aspetto una gara in cui saranno necessarie sia le dure che le medie".

"Gli errorini ci sono ed è frutto di una macchina che non è ancora a posto di bilanciamento, ma credo che con le medie e con le dure saremo più competitivi rispetto a quanto abbiamo dimostrato oggi con le soft, con le quali abbiamo avuto delle difficoltà. Comunque abbiamo tutta la serata per lavorare e portare una macchina più competitiva già domani mattina in FP3" ha concluso.

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
1/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
2/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
3/23

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
4/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
5/23

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
6/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
7/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20
8/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S.20
9/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
10/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/23

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Roy Nissany, Williams FW43, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Roy Nissany, Williams FW43, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
12/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/23

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/23

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
16/23

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
17/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
18/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
19/23

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
20/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
21/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
22/23

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
23/23

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condividi
commenti
Albon: "Il crash? Forse non ho rallentato a sufficienza"

Articolo precedente

Albon: "Il crash? Forse non ho rallentato a sufficienza"

Articolo successivo

Verstappen: "Soddisfatto, ma possiamo ancora migliorare"

Verstappen: "Soddisfatto, ma possiamo ancora migliorare"
Carica i commenti