Virtual GP: Russell fa tris a Baku, giornata no per Leclerc

Terza vittoria virtuale di fila per il pilota della Williams, che diventa leader del campionato. Sul podio Albon e Gutierrez. Leclerc rimane fuori dai punti.

Virtual GP: Russell fa tris a Baku, giornata no per Leclerc

George Russell ci ha preso decisamente gusto. La Formula 1 virtuale, con tutte le vetture allo stesso livello di prestazione, sta permettendo al pilota della Williams di dare un saggio del suo talento.

A Baku il britannico ha conquistato la terza vittoria consecutiva, dopo quelle di Barcellona e Monaco, comandando praticamente dall'inizio alla fine e portandosi anche in vetta alla classifica del campionato virtuale, quando all'appello manca solo la tappa conclusiva del Canada.

Proprio come sulle strade del principato, per il pilota della Williams è stato tutto fin troppo facile, perché dalla pole si è portato immediatamente davanti a tutti. Solo in occasione del pit stop si era rifatto sotto Alex Albon, ma alla distanza il pilota della Red Bull non ha potuto reggere il ritmo del rivale e si è dovuto accontentare della piazza d'onore.

Sul gradino più basso del podio è salito invece Esteban Gutierrez, centrando il suo terzo piazzamento consecutivo nella top 3. Buona anche la gara di Lando Norris, che finalmente non ha avuto problemi di connessione ed è riuscito a portare la sua McLaren in quarta posizione.

Grande esordio anche per Oscar Piastri, quinto al debutto con la Renault: il giovane della squadra di Enstone quest'anno sarà impegnato in Formula 3, ma intanto ha iniziato a farsi apprezzare in maniera virtuale.

Sesto posto per la Haas del brasiliano Pietro Fittipaldi, che ha regolato l'altra Williams di Nicholas Latifi e la McLaren dello youtuber Tiametmarduk. A completare la top 10 ci sono poi la Mercedes di Anthony Davidson e la Racing Point di Jimmy Broadbent.

E' stata invece una domenica da dimenticare per Charles Leclerc: l'ex leader della serie ha faticato fin dalle qualifiche, non riuscendo a fare un giro pulito e dovendosi accontentare del decimo posto in griglia per la sua Ferrari.

La sua gara poi è finita nello spazio di poche curve, perché alla seconda curva ha perso tantissime posizioni per un contatto con l'AlphaTauri di Pierre Gasly e successivamente è incappato in un altro con il compagno Enzo Fittipaldi.

Pur azzardando una strategia a due soste per provare a risalire la china, ma dovendo fare i conti anche con 12" di penalità, il monegasco alla fine ha chiuso solamente in 14esima posizione e ora quindi le sue possibilità di laurearsi campione virtuale sono veramente ridotte al lumicino.

Il debutto del portiere del Milan, Gianluigi Donnarumma, si è invece concluso con il 16esimo posto, mentre Antonio Giovinazzi non ha potuto essere della partita, perché la sua connessione è saltata al termine delle qualifiche. Stesso discorso che vale anche per Matthias Walkner, dakariano che faceva oggi il suo debutto.

condividi
commenti
Formula E: Rowland vince a Berlino, Vandoorne campione virtuale
Articolo precedente

Formula E: Rowland vince a Berlino, Vandoorne campione virtuale

Articolo successivo

Virtual Le Mans: Chadwick sostituita da Wickens, cambi in Ferrari

Virtual Le Mans: Chadwick sostituita da Wickens, cambi in Ferrari
Carica i commenti