Sousa conquista le Azzorre nella delusione Peugeot

Sousa conquista le Azzorre nella delusione Peugeot

Il pilota della Ford Fiesta RRC trionfa in casa beffando Abbring. Raoux 3°, fantastico Lefebvre tra i Junior ERC.

L'edizione 2013 del Rally delle Azzorre fu funestata da un meteo veramente pessimo; quest'anno invece l'isola di São Miguel è stata spesso illuminata da un bellissimo sole, che ha messo in risalto i fantastici paesaggi dell'arcipelago portoghese. Sui percorsi sterrati, però, le emozioni non sono certo mancate, anzi, tutti sono rimasti col fiato sospeso fino alla fine e i colpi di scena si sono susseguiti in questi tre giorni di gara del quinto round stagionale del Campionato Europeo Rally. Per una volta partiamo dagli sconfitti. Mai come oggi il detto "per un punto Martin perse la cappa" è azzeccato; in questo caso è Kevin Abbring a doversi rammaricare per i secondi lasciati per strada. Alla fine sono stati i 6"2 di margine ad impedire che fosse la Peugeot 208 T16 dell'olandese a conquistare la vittoria. Il ragazzo ha comunque dimostrato un talento invidiabile, riuscendo a portarsi a casa 6 Speciali. Se non avesse commesso quei due brutti errori nella PS13, probabilmente ora staremmo raccontando un finale diverso. Così come se alla Saintéloc Racing non avessero dovuto lavorare troppo (per riparare alternatore e servosterzo) sulla vettura del pilota della Peugeot Rally Academy, presentatosi in ritardo alla prima Prova della mattinata e beccandosi 10" di penalità che sono risultati un macigno per le sorti della gara. Senza dimenticare che Craig Breen, dopo aver vinto 4 Speciali ieri, si è dovuto ritirare per un problema tecnico, quando era in testa saldamente. Le disavventure del Leone non debbono però offuscare la fantastica vittoria di un Bernardo Sousa veramente da applausi. E dire che la sua gara non era iniziata affatto bene, con la rottura di un sensore che lo aveva fatto arrivare in ritardo al Parco Chiuso dopo le Qualifiche di Giovedì. Tale pezzo era una parte importante (e costosa, da circa 1000€) della sua Ford Fiesta RRC, ritrovatasi senza il launch control, con Sousa che, oltretutto, ha dovuto iniziare per primo la Prima Tappa di gara (non il massimo, soprattutto quando si corre sullo sterrato). Il portoghese non si è demoralizzato e ha corso a testa bassa tutte le Speciali, salendo dalla 5a alla 2a piazza ieri e concludendo con la testa della corsa, mai più mollata fino al traguardo finale, dove si è sciolto in un pianto liberatorio, attorniato dai microfoni e dalle telecamere di Eurosport, che hanno ripreso tutto in diretta per la gioia dei fan locali. Terzo un bravissimo Jean-Michel Raoux. Il pilota della Peugeot 207 S2000 è stato autore di una grandissima rimonta dal 13° posto e ha sbarrato gli occhi quando gli è stato comunicato il risultato (il migliore in carriera), una volta giunto al traguardo finale. La posizione gli è praticamente stata regalata da Vasily Gryazin, che si trovava tranquillamente sull'ultimo gradino disponibile, ma che ha buttato via tutto con un errore commesso nella penultima Speciale, quando è finito in un fosso con la sua Ford Fiesta S2000. Ottimo quarto posto per Robert Consani che ha corso le Speciali di sabato con il coltello tra i denti, dopo che per tutto il venerdì di gara aveva lottato con problemi tecnici che hanno colpito la sua Peugeot 207 S2000. Il ragazzo della Delta Rally dimostra così ottime qualità, entrando nuovamente nella Top5 di una gara ERC. Al quinto posto assoluto, ma vincitore della Classe Production Car Cup, troviamo Luis Rego. Il portoghese della Mitsubishi Lancer Evo IX ha avuto la meglio di Ricardo Teodosio e Ruben Rodrigues, preceduti in classifica generale per soli 8"3 complessivi. Chiude nono Antonin Tlust'ak con la Skoda Fabia S2000, risalito dalla 18a posizione, mentre è decimo Pedro Vale con la sua Subaru Impreza WRX STI. A ridosso della Top10 un Stéphane Lefebvre dominatore assoluto della Junior Championship e della Classe 2WD. Il francesino della Peugeot Rally Academy (unico sorriso per i transalpini) ha fin da subito imposto un ritmo insostenibile per gli avversari, vincendo ben 12 Speciali con la sua 208 R2 e battendo sonoramente Chris Ingram (Renault Twingo R2) e Gino Bux (208 R2). Parlando degli italiani in gara, Giacomo Costenaro (Peugeot 207 S2000) ha terminato 8°, ma avrebbe potuto concludere con un piazzamento decisamente migliore (attorno al 4° posto) se non avesse accumulato 2'20" di penalità. Fuori invece Andrea Crugnola (Peugeot 208 R2), che ha alzato bandiera bianca dopo la PS6 per la rottura della frizione, e Fabio Andolfi, fermato dal cambio della sua 208 R2 proprio all'inizio dell'ultimo percorso di gara. Out quasi subito anche le due Fiesta R5 di Ricardo Moura e Kajetan Kajetanowicz. Entrambi sono stati messi K.O. dallo stesso sasso, colpito durante la PS4, il quale ha danneggiato la sospensione anteriore sinistra delle vetture del portoghese e del polacco. I rispettivi tecnici sono poi riusciti a riparare il tutto e a rimandare in gara i due per la Seconda Tappa, dove hanno anche dimostrato ottime capacità, vincendo la PS13 (Moura) e PS14 ("Kajto", che si era portato a casa anche le PS2-3 di giovedì). Dei 55 equipaggi partiti, solo in 25 hanno visto il traguardo. Fra i ritirati troviamo anche Bruno Magalhães, out per un problema tecnico accusato dalla sua Peugeot 207 S2000 durante la PS12, quando il portoghese della Delta Rally era quarto e aveva ritrovato un buon ritmo gara, dopo essere stato rallentato da un paio di forature. Niente da fare nemmeno per il Junior ERC Jan Cerny, finito fuori strada con la sua Peugeot 208 R2. Infine, menzione per le quote rosa: la solita Ekaterina Stratieva, tornata al volante della sua vecchia Citroen C2 R2 Max dopo una breve parentesi con la Subaru Impresa della Napoca Rally Academy, si porta a casa il Ladies' Trophy ERC. Il Campionato Europeo Rally tornerà tra un mese: dal 19 al 21 giugno è infatti in programma il Rally di Ypres, sulle stradine asfaltate della campagna belga. Classifiche del Campionato Europeo Rally FIA 2014

ERC Azzorre - Classifica PS17

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Bernardo Sousa , Kevin Abbring , Giacomo Costenaro , Stéphane Lefebvre , Jean-Michel Raoux , Ekaterina Stratieva
Articolo di tipo Ultime notizie