Stéphane Sarrazin trionfa con una Cors(ic)a perfetta

Stéphane Sarrazin trionfa con una Cors(ic)a perfetta

Il francese precede Bouffier e Abbring. Un grande Crugnola non riesce a vincere il Titolo Junior che va a Lefebvre

La stagione 2014 del Campionato Europeo Rally va in archivio con l'interessantissimo week-end del Giru di Corsica-Tour de Corse, che ha visto trionfare Stéphane Sarrazin.

Il transalpino, protagonista del WEC con la Toyota, è risultato imprendibile sui difficilissimi percorsi asfaltati della pittoresca isola francese. La sua Ford Fiesta RRC (con i colori della 8Star Motorsport-Oreca) è stata la più rapida in 7 Speciali su 11, senza incontrare particolari problemi durante la gara. Per Sarrazin, che ha decisamente spernacchiato il fuso orario (domenica scorsa era a correre la 6h di Shanghai), è il secondo rally vinto in questa stagione, dopo un precedente evento affrontato sempre per divertimento.

Le altre quattro Prove sono andate ad un ottimo Bryan Bouffier, impegnato anche lui con una Fiesta RRC. Il francese, che aveva trionfato nell'edizione dello scorso anno, ha lottato duramente per restare attaccato al rivale, ma una foratura nella PS4 e un errore nella PS10 gli hanno fatto accumulare i 18"9 che lo hanno separato dal bis sulle strade di casa.

Altro (mezzo) sorriso in casa Peugeot Rally Academy, con Kevin Abbring giunto in terza posizione e, finalmente, senza problemi alla sua 208 T16, i quali si sono nuovamente spostati sulla vettura gemella di Craig Breen, andata K.O. per la rottura della trasmissione. L'irlandese è rientrato in azione per la Seconda Tappa, dove ha mostrato buone velocità e si è preso i punti bonus che gli consentono di chiudere l'annata terzo in classifica generale.

Bella gara anche per il locale Eric Camilli, che piazza la sua 207 S2000 al quarto posto dopo una gara molto costante. Alle sue spalle troviamo Romain Dumas, che portava al debutto nell'ERC la Porsche 997 RGT; il francese era piuttosto scettico ad inizio gara, viste le difficoltà della sua auto su questi difficili percorsi, essendo dotata di trazione posteriore, ma ha terminato davanti a vetture come la 208 T16 di Bruno Magalhães (Delta Rally, sesto) e la Fiesta R5 di Jean-Mathieu Leandri (settimo).

Ottavo posto per Jaromír Tarabus, che ha resistito nel finale ai problemi manifestati dal cambio della sua Škoda Fabia Super 2000, concludendo davanti all'intero podio della Classe 2WD, con Pierre-Antoine Guglielmi (Renault Clio RS) ottavo, seguito da Laurent Reuche (Clio R3T) e Olivier Capanaccia (Clio S1600).

Nella categoria delle due ruote motrici si conferma Campione ERC l'ungherese Zoltán Bessenyey, che ha portato serenamente al traguardo la sua Honda Civic Type R senza correre rischi inutili e bissando il Titolo ottenuto lo scorso anno.

In Classe Production Car Cup c'è la vittoria a sorpresa di Frédéric Lefebvre con la Mitsubishi Lancer Evo VIII, ma i riflettori sono tutti per Vitaliy Pushkar, che con il secondo posto (e il ritiro di Martin Hudec) si aggiudica il Titolo ERC della categoria. Il podio viene completato da Thierry Mattei, che se non avesse accumulato 2' di penalità avrebbe potuto essere il protagonista assoluto, avendo anche vinto cinque Speciali in Classe.

Purtroppo non riesce il miracolo ad Andrea Crugnola (Peugeot 208 R2) in Junior Championship. Il varesino è stato praticamente perfetto, portandosi a casa sette Prove, ma ciò non è stato sufficiente per raggiungere in classifica Stéphane Lefebvre, il quale termina alle sue spalle la gara e si porta a casa il Titolo dei giovani. Terzo posto per un ottimo Fabio Andolfi, vincitore nelle PS2 e 3, ma rallentato nel finale da problemi di temperature al motore della sua 208 R2.

La gara francese ha perso diversi protagonisti importanti. Non sono nemmeno partiti François Delecour, che doveva guidare una seconda Porsche 997 RGT assieme a quella di Dumas, ma soprattutto Sepp Wiegand, andato fuori strada durante i test di lunedì. Il tedesco ha visto incendiarsi la sua Fabia S2000 e non ha potuto prendere parte alla gara, consegnando il Titolo ERC nelle mani del suo compagno di squadra Esapekka Lappi.

Il finlandese della Škoda Motorsport non ha però festeggiato a dovere la vittoria, finendo contro un albero durante la PS6 mentre occupava la terza piazza assoluta. Stesso incidente, fortunatamente senza conseguenze per nessuno, nel quale è incappato Robert Consani (207 S2000-Delta Rally), che puntava alla Top5 in campionato dopo essere stato sempre presente a tutti gli eventi della stagione.

Niente da fare nemmeno per Kajetan Kajetanowicz; il polacco della Lotos Rally ha visto cedere la trasmissione della sua Ford Fiesta R5 già nella PS1; a nulla sono valsi gli sforzi per rimandarlo in azione per la Seconda Tappa, dato che "Kajto" è stato fermato nuovamente da una foratura nella PS7.

Citazione d'obbligo anche per Julien Maurin, che non ha incontrato il week-end migliore della sua carriera. Il francese è spesso stato fra i più veloci, ma due forature lo hanno fatto scivolare indietro, prima della resa definitiva avvenuta alla PS10 per problemi meccanici accusati dalla sua Fiesta R5.

Altro ritiro per la Subaru WRX STI della JRM, stavolta affidata a Keith Cronin. L'irlandese si era piazzato al comando della Production Car Cup, mostrando ottime velocità (quattro Speciali vinte), ma ha dovuto alzare bandiera bianca nella PS9 per un cedimento meccanico che ha causato un fuori strada. Problemi di gioventù, dunque, per questa nuova berlina, che nell'ERC non è riuscita a completare le tre gare cui ha partecipato (Repubblica Ceca, Svizzera e Corsica), pur mostrando un buon potenziale.

Nella medesima categoria c'è stato il mestissimo ritiro di Martin Hudec, che sperava in una rimonta sul rivale Pushkar, nella lotta per il Titolo; l'ucraino della Orsák Rallysport è finito contro un cordolo a bordo strada, capottandosi e dovendo così rinunciare alla rincorsa alla leadership dell'ucraino, che dunque diventa Campione di categoria.

Il Campionato Europeo Rally ricomincerà subito dopo Capodanno, quando dal 4 al 6 gennaio andrà in scena il Jännerrallye sulle strade ghiacciate dell'Austria.

Classifiche finali del Campionato Europeo Rally FIA 2014

ERC CORSICA - Classifica PS11

ERC CORSICA - Classifica FINALE

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ERC
Piloti Stéphane Sarrazin , Kevin Abbring , Bryan Bouffier , Andrea Crugnola , Zoltan Bessenyey , Stéphane Lefebvre , Vitaliy Pushkar , Fabio Andolfi , Pierre-Antoine Guglielmi
Articolo di tipo Ultime notizie