La terra di San Marino attende la Suzuki Rally Cup

Il 49° San Marino Rally sarà l’unico appuntamento su terra per la 14esima edizione del monomarca per le Swift Hybrid. Grande attesa anche per le Racing Start con Ivan Cominelli al top.

La terra di San Marino attende la Suzuki Rally Cup

Al 49°San Marino Rally, gara organizzata dalla FAMS, attese grandi sfide dove i partecipanti alla Suzuki Rally Cup, in corsa anche per il Campionato Italiano R1 (coeff. 1,5), incroceranno i propri destini con quelli dei protagonisti del Campionato Italiano Rally Sparco, del CIR Terra, oltre agli specialisti del tricolore Terra Storico e del Cross Country.

I dodici equipaggi su Swift, di cui le cinque competitive Hybrid, presenti all’ombra del Titano correranno il quinto atto del trofeo firmato Suzuki Italia. Il più atteso tra tutti sarà nuovamente Simone Goldoni. Dopo quattro appuntamenti - tre vittorie e un secondo posto nel recente round di Alba - l’aostano stavolta sarà affiancato da Alessandro Mattioda, e si presenterà nel piccolo Stato con la sua Hybrid e ben 105 punti in tasca. Voglia di riscatto invece per Giorgio Fichera.

Dopo l’out in Piemonte, il siciliano, a quota 70 punti in classifica, dovrà dare il tutto per tutto sulle strade bianche di San Marino accompagnato da Alessandro Mazzocchi sulla Swift Sport Hybrid della Meteco Corse. Tra i più attesi ci sarà il vincitore del Rally di Alba, Igor Iani. Il ventenne ossolano che ha messo il suo primo sigillo nel trofeo firmato Suzuki Italia affronterà la terra di San Marino con Nicola Puliani sulla Swift Hybrid della Asd New Turbomark Rally Team.

Non mancherà Fabio Poggio, insieme a Valentina Briano, con un’altra Hybrid, che dopo quattro round, occupano la quarta posizione nella classifica di trofeo. Completa la schiera delle vetture ibride presenti a San Marino Davide Bertini, che sta prendendo sempre più confidenza alla guida della Swift firmata Alma Racing, insieme a Luca Vignolo.

Nuova avventura per l’altro protagonista di Alba, Roberto Pellè. Sempre navigato da Giulia Luraschi, il trentino tornerà al volante della versione aspirata 1.6 R1 della Destra4, in sostituzione temporanea della sua Sport Hybrid, per la sua prima volta a San Marino.

Non potrà commettere errori Andrea Scalzotto. Il vicentino con Andrea Conci sulla Swift 1.6 VVT curata da Funny Team avendo già giocato due scarti, alla Targa Florio e ad Alba, dovrà cercare di risalire dall’ottava posizione attuale verso le posizioni di rilievo. Tra le fila della Suzuki Rally Cup pronto per le prove del San Marino anche il messinese Sergio Denaro con Beatrice De Paoli, sulla Swift Sport della A.S.D. Alma Racing.

Esordi tutti da seguire sulla terra sammarinese per Marco Longo insieme a Roberto Riva con l’altra Swift R1 della Scuderia Destra4 e Manuele Stella, navigato da Sara Refondini, su Suzuki R1 Swift turbo. Si tratterà poi di un’autentica anteprima, sulla terra di San Marino, per le sfide che riguardano le “Racing Start”.

Occhi puntati sulla corsa di Ivan Cominelli, quinto ad Alba e, al via di San Marino con note Roberto Crivellaro sulla Swift Boosterjet della Media Prom Racing, sempre primo della graduatoria riservata alle vetture con specifiche RSTB1.0. Sesto sugli asfalti piemontesi, anche Claudio Vallino vorrà mettersi in evidenza navigato da Maurizio Vitali a bordo della versione turbo. Della partita anche Cristian Mantoet con Roberto Simioni sulla Suzuki Swift 1.0 Boosterjet della Millenium Sport Promotion.

Programma Rally San Marino

Due le giornate di azione previste per il San Marino numero 49, a partire dalla power stage “San Marino” (2,04 km) prevista nel pomeriggio di Venerdì 25 Giugno. Otto poi le prove speciali proposte per Sabato 26: due passaggi in sequenza su “Terra di San Marino” (4,75 km), “Macerata Feltria” (7,47 km) e “Sestino” (14,88 km), prima di ripetere queste ultime due e completare un chilometraggio complessivo di 78,59 km. Arrivo nel Centro Storico di San Marino dalle ore 19.30 in poi.

Questi i modelli nel dettaglio, le vetture saranno tutte dotate di pneumatici Toyo Tires:
SUZUKI BoosterJet 1.0 (Swift/Baleno) con le specifiche Racing Start.
SUZUKI Swift Sport Hybrid e Swift Sport 1600 Fiche n°0038 allestite con le specifiche del Regolamento Tecnico Rally5 nazionale ed Ibride. (pubblicato il 01/03/2020).

Le Swift Sport Hybrid dovranno essere dotate di differenziale di tipo epicicloidale (Quaife), di centralina elettronica (ECU) di serie e del cambio a sei marce originale.
SUZUKI Swift BoosterJet 1.0 Fiche n° 0042 allestite con le specifiche del Gruppo R1.
SUZUKI Swift Sport 1600 Fiche n°0038 allestite con le specifiche del Gruppo R1B all.J 260/2018.

CLASSIFICA SUZUKI RALLY CUP DOPO ROUND 4: Goldoni 105 pt; Fichera 70 pt; Iani 68 pt; Poggio 45pt; Cominelli 42 pt; Pellè 38 pt; Denaro 33 pt; Scalzotto 28 pt; Forneris 21 pt; Longo 21 pt.

condividi
commenti
ERC-CIR: Castel Sant'Angelo ancora partenza del Rally di Roma

Articolo precedente

ERC-CIR: Castel Sant'Angelo ancora partenza del Rally di Roma

Articolo successivo

CIR, S.Marino, PS1: Scandola vola su Andreucci

CIR, S.Marino, PS1: Scandola vola su Andreucci
Carica i commenti