WTCR: Berthon e Girolami in pole allo Slovakia Ring

Il francese è velocissimo e piazza per due volte l'Audi in prima posizione, mentre l'argentino conquista quella della griglia invertita di Gara 2. Bene anche Catsburg e Michelisz, Tarquini rompe sul più bello. Indietro le Lynk & Co. Bravi Vernay e Filippi con le Alfa Romeo.

WTCR: Berthon e Girolami in pole allo Slovakia Ring

Nathanaël Berthon (due volte) e Néstor Girolami si prendono le Pole Position del FIA WTCR allo Slovakia Ring, dove nelle tre manche di Qualifica abbiamo visto grandi battaglie per la prima casella di partenza delle tre gare che si svolgeranno domani.

Q1: Berthon agguanta la Pole di Gara 1

Fin dai primi 20' della Q1, decisivi per la griglia di Gara 1, i team hanno tentato la carta delle tattiche con le scie e ad avere la meglio è stato proprio Berthon, che ha staccato il 2'10"151 che gli ha consentito di piazzare davanti a tutti la sua Audi RS 3 LMS.

Il pilota della Comtoyou Racing-DHL ha rifilato quattro decimi alla Hyundai i30 N di Nicky Catsburg (Team Engstler), nel finale di sessione a soffiare la prima fila all'ottimo Jean-Karl Vernay, che con la Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris partirà quindi terzo, affiancato dall'Audi di Gilles Magnus (Comtoyou-RACB).

All'ultimo giro in casa BRC si è scelto di "sacrificare" Norbert Michelisz per cercare di far recuperare terreno a Gabriele Tarquini, in quel momento nono; alla fine sarà proprio il "Cinghiale" a scattare davanti alla Hyundai del compagno di squadra, avendo segnato il quinto crono prendendo anche un punto.

Le Honda Civic Type R hanno sofferto, con Néstor Girolami ed Esteban Guerrieri (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) settimo e nono, divisi dalla Audi di Tom Coronel (Comtoyou-DHL), ma comunque davanti all'unica Lynk & Co 03 capace di passare in Q2, ossia quella di Santiago Urrutia (Cyan Performance).

Le vetture cinesi stavolta hanno mostrato più difficoltà, pagando la zavorra del Compensation Weight, tant'è che Yvan Muller e Yann Ehrlacher (Cyan Racing), e Thed Björk (Cyan Performance) si ritrovano in 14a, 15a e 21a piazza.

Ad accedere alla manche successiva sono anche Attila Tassi con la Honda della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport e un bravissimo Luca Filippi sulla seconda Alfa Romeo del Team Mulsanne-Romeo Ferraris con l'11° e il 12° posto.

Fra quelli che dovranno partire da centro gruppo troviamo anche la Honda di Tiago Monteiro (ALL-INKL.DE Münnich Motorsport) con il 13° posto, le Cupra Leon Competición di Bence Boldisz e Mikel Azcona (Zengő Motorsport), e del Vexta Domy Team con la wildcard Petr Fulín, piazzatesi dal 16° al 18° posto.

Un errore nel giro finale costa caso a Luca Engstler, relegato al 19° posto con la Hyundai del suo team, mentre Aurélien Comte è 20° nella prima uscita al volante della Renault Mégane R.S. della Vuković Motorsport.

Chiude lo schieramento la Cupra di Gábor Kismarty-Lechner (Zengő Motorsport).

Q2: a Girolami la Pole invertita, prima fila per Filippi

10' a disposizione di tutti e si parte col botto perché Tassi finisce rovinosamente contro le barriere di destra alla terribile curva 2 dopo un testacoda, provocando la bandiera rossa.

Alla ripartenza c'è già un guaio per Tarquini, che vede staccarsi per metà lo splitter anteriore della sua i30 N. Di fatto abbiamo così l'abruzzese e Tassi in 11a e 12a posizione, per cui fuori dalla lotta per la Pole assoluta e anche della griglia invertita di Gara 2.

A firmare il miglior tempo è Catsburg in 2'09"586, seguito da Magnus, Michelisz, Berthon e Coronel, tutti ad andare in Q3 per l'assalto al primato di Gara 3.

In questo senso, a masticare amaro è Guerrieri visto che ottiene il sesto tempo a quasi due decimi da Coronel. L'argentino precede l'Alfa Romeo di Vernay e Urrutia, mentre il nono crono di Filippi significa avere una Giulietta in prima fila per Gara 2, nella quale il primato della Top10 invertita va a Girolami.

Q3: Berthon si ripete battendo le Hyundai

Dei Top5 a caccia della partenza al palo per Gara 3 il primo ad uscire per il proprio tentativo è Magnus, che però non è velocissimo, infatti il belga viene immediatamente battuto da Michelisz.

All'ungherese però non basta un grande settore centrale perché Berthon fa meglio di lui per un paio di decimi.

Coronel non è all'altezza del compagno di squadra e finisce anche dietro a "Norbi", mentre l'assalto finale di Catbsurg si conclude con una terza prestazione dietro a Michelisz e Berthon, che quindi festeggia la doppia Pole prendendo 10 punti per il Mondiale.

CLASSIFICA Q1

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 17 France Nathanaël Berthon
Audi 7 2'10.151 163.803
2 88 Netherlands Nick Catsburg
Hyundai 7 2'10.612 0.461 0.461 163.225
3 69 France Jean-Karl Vernay
Alfa Romeo 7 2'10.615 0.464 0.003 163.221
4 16 Belgium Gilles Magnus
Audi 7 2'10.626 0.475 0.011 163.207
5 30 Italy Gabriele Tarquini
Hyundai 7 2'10.655 0.504 0.029 163.171
6 1 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 7 2'10.751 0.600 0.096 163.051
7 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 7 2'10.834 0.683 0.083 162.948
8 31 Netherlands Tom Coronel
Audi 7 2'10.877 0.726 0.043 162.894
9 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 7 2'10.960 0.809 0.083 162.791
10 12 Uruguay Santiago Urrutia
Lynk & Co 8 2'11.027 0.876 0.067 162.708
11 9 Hungary Attila Tassi
Honda 7 2'11.076 0.925 0.049 162.647
12 25 Italy Luca Filippi
Alfa Romeo 7 2'11.087 0.936 0.011 162.633
13 18 Portugal Tiago Monteiro
Honda 7 2'11.282 1.131 0.195 162.392
14 100 France Yvan Muller
Lynk & Co 8 2'11.348 1.197 0.066 162.310
15 68 France Yann Ehrlacher
Lynk & Co 8 2'11.422 1.271 0.074 162.219
16 55 Bence Boldizs
CUPRA 7 2'11.429 1.278 0.007 162.210
17 96 Spain Mikel Azcona
CUPRA 6 2'11.732 1.581 0.303 161.837
18 22 Petr Fulfn
CUPRA 7 2'11.820 1.669 0.088 161.729
19 8 Germany Luca Engstler
Hyundai 7 2'11.836 1.685 0.016 161.710
20 34 France Aurélien Comte
Renault 7 2'11.881 1.730 0.045 161.654
21 11 Sweden Thed Björk
Lynk & Co 8 2'11.892 1.741 0.011 161.641
22 99 Gabor Kismarty-Lechner
CUPRA 7 2'14.272 4.121 2.380 158.776

CLASSIFICA Q2

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 88 Netherlands Nick Catsburg
Hyundai 5 2'09.586 164.517
2 16 Belgium Gilles Magnus
Audi 5 2'09.860 0.274 0.274 164.170
3 1 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 5 2'09.985 0.399 0.125 164.012
4 17 France Nathanaël Berthon
Audi 4 2'09.994 0.408 0.009 164.001
5 31 Netherlands Tom Coronel
Audi 5 2'10.229 0.643 0.235 163.705
6 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 5 2'10.422 0.836 0.193 163.463
7 69 France Jean-Karl Vernay
Alfa Romeo 4 2'10.423 0.837 0.001 163.461
8 12 Uruguay Santiago Urrutia
Lynk & Co 5 2'10.960 1.374 0.537 162.791
9 25 Italy Luca Filippi
Alfa Romeo 4 2'11.068 1.482 0.108 162.657
10 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 5 2'12.393 2.807 1.325 161.029
11 30 Italy Gabriele Tarquini
Hyundai 5 2'14.195 4.609 1.802 158.867
12 9 Hungary Attila Tassi
Honda 1

CLASSIFICA Q3

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 17 France Nathanaël Berthon
Audi 3 2'09.510 164.614 5
2 1 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 3 2'09.793 0.283 0.283 164.255 4
3 88 Netherlands Nick Catsburg
Hyundai 2 2'09.881 0.371 0.088 164.144 3
4 31 Netherlands Tom Coronel
Audi 3 2'09.939 0.429 0.058 164.070 2
5 16 Belgium Gilles Magnus
Audi 3 2'10.274 0.764 0.335 163.648 1

 

condividi
commenti
Alfa Romeo in Slovacchia con occhi su WTCR ed ETCR
Articolo precedente

Alfa Romeo in Slovacchia con occhi su WTCR ed ETCR

Articolo successivo

WTCR: Berthon vince Gara 1, podio per Tarquini e Alfa Romeo

WTCR: Berthon vince Gara 1, podio per Tarquini e Alfa Romeo
Carica i commenti