Passi avanti con il controllo di trazione per la Honda

Passi avanti con il controllo di trazione per la Honda

Secondo Rea ed Haslam però alla CBR manca ancora qualcosa per ambire al podio

Il Team Pata Honda si è rimesso in viaggio verso il quartier generale di Nieuwleusen, Paesi Bassi, al termine di una positiva tre giorni di test a Jerez. Il team olandese farà ritorno in Spagna la prossima settimana per prendere parte al secondo round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike, in programma il 13 aprile al MotorLand Aragon di Alcaniz. La trasferta di Jerez ha seguito di qualche giorno un altro test, svolto dalla squadra a Cartagena una settimana fa. Grazie a queste giornate in pista, Jonathan Rea e Leon Haslam hanno potuto fare passi avanti a livello di feeling in sella alle rispettive Honda CBR1000RR Fireblade SP. Con l'aiuto del tester Michele Magnoni, la coppia di piloti britannica ha utilizzato il test di Jerez per provare numerose soluzioni a livello di ciclistica e nuove componenti, oltre che per apportare alcune piccole modifiche al controllo di trazione ed al freno motore delle proprie CBR. Jonathan Rea: "Siamo ancora un po' indietro rispetto a dove vorremmo essere, probabilmente abbiamo ancora un po' di lavoro da fare per arrivare in zona podio, ma complessivamente sono abbastanza contento dei progressi che abbiamo fatto. Il controllo di trazione ora funziona abbastanza bene ed i passi in avanti sono stati evidenti. Il meteo è stato un po' instabile, ieri era bagnato e nella seconda giornata il vento ci ha creato dei problemi. Abbiamo provato delle nuove gomme da qualifica Pirelli e queste mi hanno permesso di essere molto veloce, ma abbiamo bisogno di un passo migliore con gomme da gara. Non vado male quando cala il grip, ma con pneumatici nuovi fatico un po' di più. Abbiamo anche provato diverse soluzioni a livello di ciclistica". Leon Haslam: "Ieri ho totalizzato solo otto giri, in quanto il meteo non era il massimo, ma sono stati comunque utili e sono soddisfatto dei passi avanti fatti nei primi due giorni. Ho fatto un po' di fatica con le gomme da qualifica ma sicuramente i progressi compiuti con quelle da gara mi hanno permesso di girare sul minuto e 41 basso. Per me rappresenta un miglioramento notevole rispetto all'ultima gara dello scorso anno, ma c'è da anche dire che quello era stato un weekend da incubo. Non ero mai stato così veloce a Jerez nei test ed è bello quindi poter constatare i progressi fatti".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Leon Haslam , Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie