SBK | Il dominio di Bautista non spaventa Rea e Toprak

Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu restano fiduciosi sulle speranze iridate in Superbike nonostante Alvaro Bautista abbia guadagnato terreno in classifica nel round di Barcellona.

SBK | Il dominio di Bautista non spaventa Rea e Toprak

Dopo un tumultuoso round di Magny-Cours in cui è stato buttato fuori da un contatto con Jonathan Rea, Alvaro Bautista ha incrementato il proprio vantaggio in classifica in maniera considerevole nell’appuntamento di casa di questo weekend, conquistando la sua prima tripletta dal 2019. Lo spagnolo arrivava a Barcellona con 30 punti di vantaggio sul secondo, Toprak Razgatlioglu, ma al termine del sesto round ha incrementato il gap a +59 con quattro fine settimana al termine della stagione.

Rea è stato l’avversario più tosto per il pilota Ducati in Gara 1, chiudendo però in seconda posizione. Il pilota Kawasaki ha replicato il secondo posto nella Superpole Race di domenica mattina, rimanendo ai piedi del podio in Gara 2, perché costretto ad andare largo alla Curva 7. Riflettendo sul weekend, il sei volte iridato ha affermato che Barcellona è una pista difficile per la Kawasaki rispetto a Ducati, riconoscendo però un pizzico di frustrazione per aver perso dei punti importanti nella seconda manche.

“Se mi dessi questi risultati all’inizio del weekend, probabilmente li accetterei, perché questa è una pista davvero tosta per noi”, ha affermato Rea. “Ma dopo aver visto il nostro passo pensavo che potessimo fare meglio rispetto a un quarto posto in Gara 2. Non potevamo battere Alvaro questo weekend, è stato incredibile, su un altro livello. Perdiamo troppo tempo in un paio di aree chiave, ma siamo ancora in grado di lottare, sono orgoglioso degli sforzi che stiamo facendo come team. Portimao per noi è stata sempre una buona pista, perciò faremo del nostro meglio per conquistare dei punti preziosi”.

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK,, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing Ducati

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK,, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing Ducati

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Nonostante si trovi ora a 67 punti di distacco da Bautista, Rea resta fiducioso sulle prospettive di recuperare il terreno perso quando restano quattro round al termine della stagione (Portimao, Villicum, Mandalika e Phillip Island): “Ogni weekend ci sono 62 punti in palio, che è molto. Dobbiamo credere che tutto sia possibile. Mi sento ottimista verso il Portogallo, non mi esporrei se non pensassi che possiamo lottare. Tutto può succedere, devo restare concentrato e fare il meglio che posso. Ovviamente Alvaro ha avuto un weekend incredibile, è stato forte ma era Barcellona. Ora voltiamo pagina e andiamo a Portimao, un’altra battaglia e non vedo l’ora”.

Toprak Razgatlioglu ha approfittato delle difficoltà di Rea in Gara 2 ed è salito sull’ultimo gradino del podio, alle spalle delle due Ducati di Bautista e Michael Ruben Rinaldi. Per il turco è stato l’unico podio del weekend, dopo il quinto posto di Gara 1 e la quarta posizione della Superpole Race. Tuttavia, il pilota Yamaha è rimasto positivo in ottica campionato, nonostante il distacco sia aumentato fino a 59 punti dal leader.

“Non sono concentrato sul campionato, io ragiono gara per gara”, ha spiegato Razgatlioglu. “Portimao per me è una buona pista, penso che potremo lottare di nuovo. L’Argentina è più difficile per via del lungo rettilineo, quindi sarà meglio per le Ducati. Amo l’Indonesia e penso che lì lotteremo per vincere, in Australia non so. Abbiamo ancora molte gare e il campionato non è finito. Vedremo a fine stagione”.

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing Ducati, Toprak Razgatlioglu, Pata Yamaha WorldSBK

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing Ducati, Toprak Razgatlioglu, Pata Yamaha WorldSBK

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Lo stesso Bautista ha ribadito il fatto di non essere concentrato sul titolo, ma pensa a divertirsi in sella alla Panigale V4R: “Non penso al campionato, non ci penso dall’inizio della stagione e non credo di farlo adesso. Per me la cosa importante è divertirmi sulla moto. Mi diverto a ogni sessione, ogni giro, ogni singola gara. Manteniamo questa mentalità e vediamo cosa succede alla fine. Non mi interessa del campionato, provo a godermi il momento, celebrare la vittoria, resettare le cose che vanno male e divertirmi correndo”.

Leggi anche:
condividi
commenti
Fotogallery SBK | Bautista trionfa in casa e fa sognare Ducati
Articolo precedente

Fotogallery SBK | Bautista trionfa in casa e fa sognare Ducati

Articolo successivo

SBK | Aegerter promosso: correrà con Yamaha GRT nel 2023

SBK | Aegerter promosso: correrà con Yamaha GRT nel 2023