Ferraresi proverà a difendere la vetta al Mugello

Ferraresi proverà a difendere la vetta al Mugello

Il saliscendi toscano occupa il quarto appuntamento stagionale, che ripropone la sfida tra Seat e BMW

Dopo oltre un mese di pausa e con le prime sei vittorie stagionali equamente divise tra BMW e Seat, il Campionato Italiano Turismo Endurance torna in pista da domani al Mugello per un quarto round straordinariamente spettacolare.

Su uno schieramento record da 20 vetture, la serie tricolore vivrà infatti un nuovo atto del duello tra il capoclassifica Super Production Matteo Ferraresi, in coppia con Walter Meloni sulla prima delle BMW M3 della W&D ed il campione in carica Giancarlo Busnelli, affiancato dal plurititolato Luigi Moccia sulla Seat Leon Cupra SP DTM, appaiati per numero di vittorie (2) stagionale, ma divisi in classifica da 20 punti e da un’altra BMW.

Con la prima vittoria stagionale conquistata in gara 2 a Monza sull’altra M3 della squadra sammarinese, Max Tresoldi e Paolo Meloni sono infatti diventati i primi inseguitori e si candidano perciò ad inserirsi nella lotta al vertice da protagonisti assoluti, mentre arricchiscono il lotto BMW anche il rientrante Stefano Valli in coppia con Alessandro Bernasconi sulla M3 E90 della Zerocinque.

Sempre più agguerrito si presenta però il lotto di contendenti in marchio Seat con le Cupra LR di Luigi Bamonte (MM Motorsport) e Vincenzo Montalbano (PAI Tecnosport) e le Leon Racer della MM Motorsport con Enrico Bettera e del Team Dinamic con Andrea Mosca in coppia con “Buck” e con Mauro Trentin, reduce da un ottimo terzo posto a Monza ed in coppia con Marco Pellegrini a sua volta vincitore a Misano. Non mancherà anche l’unica Leon in versione Supercopa con Nello Nataloni e Massimiliano Chini nei colori NOS Racing.

Mugello sarà anche prima uscita in pista per la Racing Start, la classe riservata alle auto di stretta derivazione dalla serie e che vedrà il ritorno di “Toby” sulla Renault Megane RS (PR Group) e la coppia Pigozzi-Baroncini sulla Seat Leon TDI (WP Racing) unica vettura dello schieramento alimentata a gasolio.

Sarà tutto da seguire il debutto in campionato per Luca Filippi che lascia il volante di IndyCar per salire sulla Peugeot RCZ-R Cup della 2T Reglage & Course in compagnia del rientrante Massimo Arduini, mentre sulla RCZ in versione trofeo salirà nuovamente Emiliano Perucca Orfei.

Forte di cinque vittorie su sei gare al volante della BMW 320 della Promotorsport, Filippo Zanin vuole invece confermarsi al vertice della Divisione Super2000 dove puntano con determinazione anche Piccin-Dall’Antonia, secondi in classifica sulla Honda Civic Type-R della ASD Super2000, così come lo stesso Zanin padre, Massimo, autore finora di una sola vittoria.

Puntano al primo successo stagionale Alberto e Riccardo Fumagalli, sulla BMW 320 della Zerocinque, così come Camillo Piccin e Rino De Luca almeno al primo piazzamento a podio sulla Honda Integra della ASD S2000, mentre farà il suo debutto stagionale Raffaele Gurrieri sulla Renault Clio LRM dotata di servocomandi al volante.

Mancherà purtroppo dallo schieramento di partenza del Mugello, dove era regolarmente iscritto, Istvan Minach. Il 42enne pilota di Courmayeur, Campione Italiano di Super 2000 nel 2012 e vice-Campione 2013, ha infatti perso la vita martedì scorso, 8 luglio, in un incidente stradale che ha visto coinvolta la vettura dove sedeva solo come passeggero. La notizia ha lasciato sgomento l’intero circus tricolore che in occasione del weekend toscano ricorderà l’amico campione sulla stessa pista dove lo scorso anno e sempre al volante della Renault NewClio della Autostar ottenne due vittorie perentorie.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR Italia
Articolo di tipo Ultime notizie