Bautista: "Oggi abbiamo fatto un grosso passo avanti"

Nonostante un'innocua caduta, il pilota del team Gresini si è avvicinato ai big

Bautista:
Finalmente una giornata intera dedicata alle prove sul circuito malese di Sepang. Il pilota del Team San Carlo Honda Gresini Alvaro Bautista ha lavorato intensamente inanellando complessivamente 51 giri e malgrado una banale caduta mattutina alla curva otto, lui ed i ragazzi del Team tornano a casa molto soddisfatti e fiduciosi per i prossimi test che si svolgeranno a Jerez dal 23 al 25 marzo. Alvaro Bautista: "Sono soddisfatto perché finalmente sono riuscito a lavorare un’intera giornata dopo che nei precedenti due giorni abbiamo potuto girare soltanto la mattina del primo giorno. Oggi chiaramente è stato duro perché abbiamo dovuto concentrare tutto il lavoro di tre giorni, pertanto siamo partiti subito la mattina presto ed abbiamo fatto una pausa soltanto nelle ore più calde. Abbiamo puntato principalmente sul cambiare l’impostazione la mia di guida afinchè riuscissi ad adattarmi il meglio possibile alla 1000. All’inizio ho fatto un po’ fatica ma giro dopo giro ho preso maggior confidenza. Purtroppo ho commesso un errore uscendo dai box con le gomme non ancora in temperatura ed ho fatto una leggera divagazione fuori pista terminando sull’erba sintetica e così sono caduto. Fortunatamente non ho riportato danni fisici ma la moto era inutilizzabile. Con una sola moto a disposizione abbiamo continuato a lavorare molto sulle sospensioni, forcella ed ammortizzatore ed alla fine avevo un bel passo. Sono contento perché oggi abbiamo fatto un bel salto in avanti riducendo il distacco dai migliori e trovandomi decisamente meglio con la moto. Naturalmente siamo coscienti che ci sono ancora molte cose da fare ma sono fiducioso perché il rapporto con il team è splendido ed a Jerez riusciremo sicuramente a migliorarci ancora". Fausto Gresini: "Per noi questo test è stato molto importante perché Alvaro ha bisogno di girare molto con questa moto per accrescere la sua confidenza con la RC213V e soprattutto deve apprendere il metodo di lavoro della Honda che per lui è diverso dagli anni passati. Inoltre deve affinare il suo rapporto con questa 1000 avendo anche fatto alcune uscite in meno rispetto agli altri piloti. Abbiamo anche importanti novità tecniche in merito alle sospensione per le quali siamo molto felice ma per le quali abbiamo bisogno di tempo per acquisire informazioni e trasmettere informazioni. In conclusione lo considero questo test molto positivo perché Alvaro era cosciente di poter fare ancora meglio soprattutto nel tempo sul giro veloce. Comunque è migliorato rispetto allo scorso test ed ha ridotto il distacco dai miglior. Peccato per la scivolata che ci ha rallentato un po’ il lavoro ma siamo soddisfatti e fiduciosi per il futuro e soprattutto per il prossimo test di Jerez".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Alvaro Bautista
Articolo di tipo Ultime notizie