Alvaro Bautista cerca un po' di grip al posteriore

Alvaro Bautista cerca un po' di grip al posteriore

Soddisfatto Redding, che è il primo tra i piloti Honda "Open", a meno di un secondo dal miglior tempo

I piloti del Team GO&FUN Honda Gresini, Alvaro Bautista e Scott Redding, hanno iniziato in maniera incoraggiante il fine settimana del Gran Premio di Germania, in programma domenica sul circuito del Sachsenring.

Bautista è risultato il quinto pilota più veloce in entrambe le sessioni di prove libere disputate oggi, siglando il tempo di 1'22"440, a meno di 4 decimi di secondo dalla vetta, occupata oggi da Aleix Espargaro. Lo spagnolo, che oggi ha ricavato subito buone sensazioni in sella alla sua Honda RC213V mantenendo un buon passo, domani andrà alla ricerca di un maggior grip al posteriore.

Il suo compagno di squadra, Scott Redding, ha tenuto alle sue spalle le altre tre Honda RCV1000R di Aoyama, Abraham e Hayden grazie al 15° miglior tempo, 1'22"933. Il debuttante inglese ha limitato a meno di 9 decimi il distacco dal pilota più veloce ed è rimasto ben impressionato dalla sua prima esperienza al Sachsenring su una MotoGp.

Alvaro Bautista: "Oggi siamo stati fortunati perché avrebbe potuto piovere invece alla fine abbiamo incontrato bel tempo in entrambe le sessioni; al mattino in ogni caso le condizioni della pista non erano perfette, il livello di aderenza era molto basso, mentre nel pomeriggio la situazione è lievemente migliorata. Abbiamo lavorato bene sul set-up della moto e già nel primo turno mi sono sentito a mio agio, dopodiché abbiamo continuato a lavorare e a migliorare nella seconda sessione. Avverto comunque che ci manca ancora qualcosa relativamente all’aderenza sul posteriore, perciò stiamo lavorando per progredire da questo punto di vista. Guardiamo con ottimismo alla giornata di domani, possiamo migliorare sia il feeling con la moto che il nostro ritmo. Riguardo alle gomme, penso che la mescola morbida rappresenti una buona opzione per la gara di domenica".

Scott Redding: "Sinceramente mi sto trovando meglio di quanto mi aspettassi: questo non è uno dei miei circuiti preferiti, ma con questa moto è molto divertente! Finora posso dirmi contento del lavoro svolto: nella seconda sessione abbiamo avuto un piccolo problema all’ammortizzatore, per cui non è stato facile ottenere dei buoni tempi, ma non siamo preoccupati. Ci siamo concentrati soprattutto ad imparare al meglio il tracciato e sui controlli elettronici, in particolare per quanto riguarda l’anti-impennamento, dato che qui non si può utilizzare molta potenza. Adesso dobbiamo soltanto trovare un po’ più di grip al posteriore e cercare di prendere il giusto ritmo: così facendo potremo avvicinarci ancora di più alle altre moto, dato che già ora non siamo molto distanti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Alvaro Bautista , Scott Redding
Articolo di tipo Ultime notizie