Webb: "Iannone fortunato ad evitare il jump start"

Webb: "Iannone fortunato ad evitare il jump start"

Il direttore di gara garantisce che la sequenza fotogramma per fotogramma smentisce lo scatto anticipato

La partenza della gara della MotoGp al Mugello ha fatto discutere abbastanza e il dibatto era legato allo scatto di Andrea Iannone: la sensazione che il ducatista si fosse mosso in anticipo dalla pole position era piuttosto diffusa, ma nei suoi confronti non ci sono stati provvedimenti di alcun genere.

A dare un chiarimento sulla questione ci ha pensato il direttore di gara Mike Webb, che ha spiegato che riguardando la partenza fotogramma per fotogramma si vede chiaramente che in realtà il pilota di Vasto è scattato esattamente nel momento in cui si sono spenti i semafori.

"Devo ammettere che Andrea è stato molto fortunato: ovviamente abbiamo riguardato i filmati, perché la sua partenza sembrava effettivamente anticipata. Grazie alla nostra strumentazione, riusciamo ad avere un frame per ognuna delle moto in griglia al momento del via. Nel frame in cui il semaforo è ancora rosso, lui è fermo. In quello successivo è stato appena dato il via e lui comincia a muoversi. E' partito esattamente nel momento in cui si è spenta la luce" ha detto a MotoGp.com.

A trarre un po' in inganno sarebbe stato anche il semaforo del Mugello, che non dispone ancora della tecnologia LED, quindi ha uno spegnimento più lento rispetto alla norma della MotoGp: "Osservando il semaforo, quando ho dato il via ha cambiato colore, ma ci ha messo diversi centesimi di secondo a spegnersi del tutto. Nel frame in cui si muove Andrea si vede chiaramente che la luce è spenta, ma è ancora leggermente rossa. Ad occhio nudo, dunque, può sembrare accesa, ma guardando la sequenza fotogramma per fotogramma la differenza è evidente. Lui ovviamente non poteva giudicarlo, diciamo che è stato fortunato".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie