Il Forward Racing avrà un telaio nuovo al Mugello

Il Forward Racing avrà un telaio nuovo al Mugello

Lo ha confermato Giovanni Cuzari, spiegando che sarà Colin Edwards a portarlo in gara in Toscana

La tappa del Mugello sarà molto importante per il Forward Racing. Non solo si tratterà della gara di casa per la struttura diretta da Giovanni Cuzari, ma arriveranno le prime componenti del nuovo telaio realizzato in collaborazione con la FTR, che molto probabilmente verrà utilizzato anche in gara da Colin Edwards. Ecco quello che Cuzari ha raccontato a riguardo ai microfoni di MotoGp.com. Come procede lo sviluppo della vostra moto? Sono previste delle novitá per il Mugello? "Giá le prime novitá sono arrivate a Le Mans con un nuovo cambio; mentre al Mugello arriverá un telaio nuovo e un nuovo codone, una parte posteriore rivisitata che interessa copriserbatoio, reggisella e sella. Probabilmente giá in gara si vedrá questa nuova carena. Poi tra Barcellona e la tappa successiva arriveranno altre componenti per quella che all’75% sará la nostra moto nel 2015". Il contratto con Yamaha prevede la fornitura di motore, telaio e forcellone. Ci sono differenze a livello tecnico tra i piloti? Edwards tornerá al telaio dell’anno scorso? "Il telaio che faremo provare a Colin al Mugello è un telaio fatto interamente da noi, con molta probabilitá non userá un telaio Yamaha in gara. Ad oggi, quel che mi è stato detto dal management Yamaha è che dall’anno prossimo cesserá la fornitura di telaio e forcellone. In questo momento i due piloti hanno un pacchetto assolutamente identico. Espargaro è un pilota molto veloce, si è adattato benissimo ed ha trovato subito confidenza con questa moto, mentre Colin lamenta il fatto che fa fatica a girare. Non è previsto che Aleix provi il nuovo telaio, ma se vorrá farlo, non ci saranno problemi...". Come giudichi il test svolto da Simone Corsi il lunedì di Jerez? Si potrebbe pensare a lui sulla MotoGp 2015, visto che Colin si ritirerá a fine stagione? "Lo scopo del test di Simone è stato quello di iniziare a pensare se utilizzarlo su questa moto nel 2015. Simone ha girato in 1’42” basso! Quel che mi ha lasciato un pó perplesso è stato il fatto che il tempo è arrivato subito, nei primissimi giri, ma poi non è piú riuscito a migliorarsi. Va peró considerato che sono stati i suoi primi 45 giri della sua vita su una MotoGp, e aveva lamentato del male alle braccia, perchè comunque si tratta di una moto diversa dalla Moto2. Ci vorrá un pó di tempo per abituarsi. Quasi sicuramente gli faremo rifare un altro test a Barcellona. A me farebbe piacere vedere un altro italiano nella classe regina: io reputo Simone un pilota veloce, ha una guida molto pulita, sta a lui dimostrarci di meritare quella sella per l’anno prossimo". Aleix sta ottenendo dei buonissimi risultati. Ma le sirene del moto-mercato iniziano a farsi sentire anche per lui... "Molto onestamente, con noi Aleix ha un contratto di 2 anni + 1, in teoria, i contratti esistono per esser rispettati. Non abbiamo previsto che possa lasciare la squadra anzitempo. Se poi si palesasse questa eventualitá, non avremo difficoltá a trovare un pilota che voglia salire su questa moto perchè stiamo dimostrando, anche grazie ad Aleix, che abbiamo un pacchetto vincente: abbiamo vinto 5 gare su 5 nella categoria "Open", anche con dei distacchi importanti rispetto alle altre moto".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Colin Edwards , Aleix Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie