La Honda vorrebbe portare Rea in MotoGp nel 2015

condividi
commenti
La Honda vorrebbe portare Rea in MotoGp nel 2015
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
22 mag 2014, 12:58

Suppo conferma che gli piacerebbe vedere "Johnny" nella classe regina, ma non sarà facile trovargli una moto

Jonathan Rea sta probabilmente vivendo il momento migliore della sua carriera: il pilota della Honda è reduce da tre vittorie consecutive tra Assen ed Imola, che gli hanno permesso di prendersi la leadership nel Mondiale Superbike. Non è un caso che proprio ora siano quindi ripartite le voci legate ad un suo possibile approdo in MotoGp. Il britannico non ha mai nascosto di essere particolarmente attirato dal richiamo della classe regina, ma fino ad ora per lui non si è mai concretizzata l'occasione giusta. Solo nel 2012 ebbe l'occasione di sostituire l'infortunato Casey Stoner sulla RC213V, ma quella fu una parentesi complicata, vista la sua inesperienza con moto e gomme. Livio Suppo comunque non ha nascosto che gli piacerebbe rivederlo all'opera in MotoGp. "Sta facendo un ottimo lavoro e personalmente mi piacerebbe davvero molto vederlo in MotoGp. E' stato un pilota Honda per molto tempo e crediamo in lui, quindi speriamo che si possa costruire qualcosa. E' anche vero però che le due gare in cui aveva sostituito Casey non erano state affatto facili per lui" ha detto il team manager della HRC a MotorCycleNews. Ma il motivo per cui fatico in quell'occasione è chiaro e semplice per Suppo: "E' saltato in continuazione dalla MotoGp alla Superbike, cambiando moto e gomme di settimana in settimana, quindi non è stato un adattamento semplice, però credo che abbia fatto un buon lavoro. Per questo sarebbe bello rivederlo in MotoGp". Trovare una soluzione però non sarà semplice, perchè tutte le RC213V "Factory" sembrano piuttosto blindate per il 2015. L'opzione più probabile, dunque, sembra essere una RCV1000R: "In questo momento è ancora troppo presto per capire dove potremmo piazzarlo, ma la corsa certa è che ci sono tante Honda sullo schieramento di partenza. Sicuramente una "Open" sarebbe l'opzione più probabile, ma al momento abbiamo già quattro piloti che si stanno comportando tutti bene". Per "Johnny" però non sarebbe sicuramente una scelta semplice: varrebbe la pena di lasciare una moto di vertice in SBK per avere solamente una "Open" in MotoGp?
Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Jonathan Rea
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie