Lorenzo: "Non posso negare di essere arrabbiato"

Alla sue Yamaha M1 manca tanto grip al posteriore e Jorge oggi non si sente neanche da podio

Lorenzo:
Durante la seconda sessione di prove libere del Gp della Malesia di MotoGp abbiamo assistito a delle scene che parlavano da sole all'interno del box della Yamaha. Jorge Lorenzo pareva davvero furioso per il distacco di oltre 1" rimediato dalle due Honda, senza neanche riuscire a migliorare il crono realizzato nel turno mattutino. Il pilota spagnolo non ha nascosto il suo disappunto, rivelando di aver patito davvero troppi problemi con il grip posteriore della sua M1, che lo hanno messo in difficoltà al punto da temere di non avere neppure le carte in regola per giocarsi un posto sul podio. Una situazione che potremmo definire tragica se si pensa che è arrivato a Sepang con ben 39 punti da recuperare su Marc Marquez. "Non posso negare di essere arrabiato. Non siamo riusciti a trovare una soluzione per avere più confidenza con il posteriore in curva. E' stata davvero una brutta giornata, perchè non siamo riusciti a capire se si tratti di un problema di setting, piuttosto che di elettronica o di motore. Ci manca la velocità quando siamo al massimo della piega. Dobbiamo assolutamente migliorare perchè in queste condizioni sarà difficilissimo salire sul podio" ha detto il campione del mondo in carica ai microfoni di Italia2. La speranza quindi è di migliorarsi domani, con l'auspicio che la pioggia non arrivi a rovinare i suoi piani: "Qualche volta succede di dover fare i conti con una giornata come questa, devi accettarlo ed avere la lucidità di analizzare con calma quello che è successo per migliorarti all'indomani e vivere una giornata felice. Sicuramente per noi è molto importante che non venga a piovere domani, perchè dobbiamo assolutamente migliorare la moto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie