La Honda richiama Aoyama per sostituire Pedrosa a Sepang

Dani non è ancora pronto per tornare in sella alla sua RC213V, che sarà affidata nuovamente al collaudatore giapponese, nonostante la prova poco esaltante di Motegi. Hayden è indisponibile perché impegnato in SBK.

La Honda richiama Aoyama per sostituire Pedrosa a Sepang
Hiroshi Aoyama, Repsol Honda
Hiroshi Aoyama, Repsol Honda Team
Hiroshi Aoyama, Repsol Honda
Hiroshi Aoyama, Repsol Honda Team
Hiroshi Aoyama, Repsol Honda Team
Hiroshi Aoyama, Repsol Honda
Hiroshi Aoyama, Repsol Honda

Come ampiamente previsto, Dani Pedrosa non potrà essere della partita neppure a Sepang. Il pilota spagnolo sta ancora recuperando dall'intervento chirurgico sostenuto una decina di giorni fa, dopo la frattura della clavicola rimediata in Giappone.

Anche se l'ultima visita ha evidenziato che la guarigione procede bene (stesso discorso applicabili alle altre piccole fratture al perone destro ed al quarto metatarso del piede sinistro), Dani non è ancora pronto per tornare in sella alla sua RC213V.

Dopo la parentesi di Nicky Hayden in Australia, che però questo fine settimana è impegnato in SBK in Qatar, per il GP della Malesia la Honda ha chiamato nuovamente il collaudatore Hiroshi Aoyama, che aveva già sostituito lo spagnolo a partire dalla giornata di sabato in Giappone.

"Sono molto contento di avere la possibilità di correre di nuovo per il Repsol Honda Team, perché in Giappone è stato difficile iniziare a lavorare dalla FP3 di sabato per adattarmi alla moto e trovare il ritmo" ha detto Aoyama, che nella gara di casa ha conquistato un punticino con il 15esimo posto.

"Spero che questa volta le cose funzionino bene e che riesca a trovare un buon feeling con la moto fin dall'inizio. Tutti noi desideriamo rivedere Dani al più presto, ma fino a quando non avrà recuperata farò del mio meglio per la Honda e per il team" ha proseguito il giapponese.

Tra le altre cose, questa opportuntià è arrivata in un'occasione speciale: "Martedì è stato il mio 35esimo compleanno e sono molto felice di essere qui in Malesia, che è un posto che mi piace molto. Non vedo l'ora di correre sul circuito di Sepang".

condividi
commenti
Valentino: "Speriamo di lavorare bene fin dalle prime prove"

Articolo precedente

Valentino: "Speriamo di lavorare bene fin dalle prime prove"

Articolo successivo

Ciabatti: "Non vogliamo che la Ducati 2017 sia adatta solo ai forzuti"

 Ciabatti: "Non vogliamo che la Ducati 2017 sia adatta solo ai forzuti"
Carica i commenti