La Ducati potrebbe riportare Spies in SBK nel 2014

La Ducati potrebbe riportare Spies in SBK nel 2014

A Borgo Panigale cercano un erede per Carlos Checa: "Texas Terror" diventa un'opzione?

Ben Spies è un ragazzo molto riservato, ma una decina di giorni fa si era aperto abbastanza con un'intervista concessa a MotoGp.com nella quale aveva garantito di avere intenzione di continuare il suo rapporto con la Ducati anche nella prossima stagione. Il suo primo anno con i colori di Borgo Panigale è stato a dir poco deludente: tra infortuni pregressi e rimediati in corso d'opera ha preso il via solamente nei primi due Gp della stagione, tentando senza successo il rientro sia al Mugello che ad Indianapolis, dove è nuovamente caduto rovinosamente peggiorando le sue condizioni. Chiaramente, dunque, gli uomini in Rosso non possono essere soddisfatti di questo primo anno di convivenza e da tempo si dice che la Ducati stia valutando la possibilità di sciogliere il legame anticipatamente, anche se "Texas Terror" ha firmato un contratto biennale alla fine del 2012. La separazione però potrebbe anche non essere l'unica soluzione, perchè non è da escludere l'opzione Superbike per il pilota americano. Carlos Checa ormai ha fatto capire chiramente di non voler proseguire la sua avventura in sella alla 1199 Panigale: per lui si parla di ritiro o di un possibile passaggio alla Kawasaki. La Ducati quindi deve trovare un sostituto per lo spagnolo e potrebbe averlo già in casa, visto che Spies, a differenza che in MotoGp, ha già lasciato il segno in SBK, laureandosi campione del mondo nella sua unica apparizione nella serie iridata nel 2009. Ora bisognerà capire quindi se si potrà concretizzare qualcosa o meno.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies
Articolo di tipo Ultime notizie